Ciambelline fritte vegan con licoli
DOLCI DOLCI CON LICOLI DOLCI SENZA LATTICINI DOLCI SENZA NICHEL DOLCI SENZA UOVA DOLCI VEGAN LIEVITATI VEGAN LIEVITATI VEGAN VEGETARIANO

Ciambelline fritte vegan con licoli

CIAMBELLINE FRITTE VEGAN CON LICOLI

Ciambelline fritte vegan con licoli

Questa volta ho deciso di fare le ciambelline fritte vegan con licoli. L’idea iniziale era quella di fare una ricetta a lievitazione veloce ma le temperature non sono ancora l’ideale e il mio licoli è giovane( ha solo qualche mese anche se è molto reattivo!) perciò alla fine ha lievitato quasi 24 h, tra impegni e mancanza di tempo. Il tempo in più lo ha reso solo più soffice e digeribile…squisito!! Alla fine il lievito madre o liquido che sia, ha bisogno dei suoi tempi e vi accorgete che è pronto quando ha raddoppiato di volume.

Se prepari le ciambelline fritte vegan con licoli la sera, puoi tranquillamente farlo lievitare tutta la notte e rilavorarlo il giorno. Se vuoi la ricetta pronta in giornata, temperature assistendoti, ti consiglio di iniziare a impastare la mattina per lasciare al lievito almeno 6 h di lievitazione. Io ho usato il lievito rinfrescato per la ricetta, perciò considera anche i tempi che vanno dedicati al lievito liquido. Ho dato anche maggior forza alla farina, usando una parte di manitoba che, con la sua forza, mi aiuta a compensare la mancanza di uova insieme al lievito madre.

INGREDIENTI PER 20 CIAMBELLINE  FRITTE CIRCA:

250 GR FARINA 00

150 GR MANITOBA

180 GR LICOLI

( per chi non ha il lievito madre, può sostituirlo con 15 gr di lievito di birra o 40/45 gr di lievito madre secco)

100 GR ZUCCHERO( ma potete usarne anche 80gr, soprattutto per la versione al forno)

180 GR LATTE DI RISO TIEPIDO

55 GR BURRO DI RISO

PIZZICO DI SALE

SCORZA DI 1/2 LIMONE

ZUCCHERO SEMOLATO PER DECORARE

OLIO DI RISO PER FRIGGERE

Preparazione delle ciambelline fritte vegan con licoli:

Per prima cosa pensare al rinfresco del li.co.li:  60 gr di lievito + 60 gr di acqua a temperatura ambiente +  60 gr farina 00 + 1 cucchiaino di zucchero. Lascia riposare il lievito almeno mezz’ora. Se lo conservi in frigo, tiralo fuori almeno mezz’ora prima di prendere la parte che ti serve per il rinfresco e la ricetta in modo che i batteri presenti all’interno si risveglino. Io ho preparato il burro di riso prima di iniziare  e ho usato 20 gr di latte di riso, 40 ml di olio, un pizzico di fecola di patate e una spruzzata di limone che ho fatto frullare in un mixer.

Passato il tempo, sciogli il lievito con il latte tiepido. Aggiungi la scorza di limone, lo zucchero, il sale e mescola, quindi aggiungi 1/3 della farina setacciata e amalgama senza far formare grumi. Aggiungi il burro  e poi continua ad inglobare la farina fino ad ottenere un composto omogeneo. Fa niente se è ancora appiccicoso. Continua a lavorare l’impasto con forza fino a che si incorda. Aiutati con la farina (max 50 gr), se è troppo colloso.

Prima lievitazione delle ciambelline fritte vegan con licoli:

Copri con un panno e metti a riposare per tutta la notte in un luogo caldo e asciutto, per esempio dentro il forno. Se fatto lievitare in giornata, aspetta che raddoppi il suo volume. Il lievito madre ha bisogno dei suoi tempi ma il risultato non ti deluderà. Sgonfia l’impasto staccandolo in maniera circolare, dal basso verso l’alto. Spostalo su un piano di lavoro infarinato e rilavoralo un po’, facendo anche delle pieghe. Stendi l’impasto con l’aiuto di un mattarello fino ad un’altezza di mezzo centimetro. Con l’aiuto di un coppapasta o una tagliabiscotti, forma dei dischetti.

Per fare il buco al centro, prendi un dischetto, fora al centro con un dito, quindi fai roteare il dischetto intorno al dito per allargare il foro. Adagia su una placca da forno ricoperta di carta forno infarinata  o una spianatoia infarinata e continua con gli altri dischi. Sul mio canale Youtube, trovi il video tutorial. Per fare le bombe, taglia dei dischetti alti 1 cm di spessore, senza fare il buco al centro.

Seconda lievitazione delle ciambelline fritte vegan con licoli:

Fai lievitare fino a che raddoppiano di volume. Scalda l’olio di riso in una padella. Appena arriva a temperatura, abbassa la fiamma altrimenti le ciambelline si bruceranno fuori e rimarranno crude dentro.

Cottura delle ciambelline fritte vegan con licoli:

Cuoci un paio di ciambelline per volta, girandole spesso in modo che cuociano uniformemente. Sconsiglio di metterne tante insieme altrimenti si bruciano, soprattutto se sei da solo e devi anche ricoprire di zucchero le ciambelline. Scola le ciambelline fritte soffici, tampona con carta assorbente e ricopri con lo zucchero semolato, preparato precedentemente in un piatto. Per una versione più leggera, si possono anche cuocere al forno. Conserva in un sacchetto di carta per alimenti o in una tortiera, che li fa rimanere morbidi.

Ricetta vegan, senza latte, burro, strutto, margarina, uova, lattosio, proteine del latte, caseina, nichel e lievito di birra

Vedi anche:

DOLCI CON LICOLI

 

DOLCI SENZA NICHEL

 

 

 

 

Chi siamoKikkalove

Sono da sempre allergica al nichel, alla polvere, all'aglio, ai profumi e molte alte cose....
Già solo il nichel è un'impresa, ma, purtroppo, le mie allergie sono aumentate perciò....
Idea!!! Iniziare un blog dove raccogliere tutto il mio sapere e la mia esperienza, utile a darmi una mano nella vita quotidiana con le
allergiesia a me che a chi ha problemi simili ai miei, creando piatti gustosi, priva di allergeni si, privo di gusto no!!
Se la ricetta non esiste, la creo!!
Questo blog è dedicato ad allergici, intolleranti, vegani e celiaci

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.