LIEVITATI VEGAN PIZZE E PANE VEGETARIANO

Pizza in padella con lievito madre

Pizza in padella con lievito madre

PIZZA IN PADELLA CON LIEVITO MADRE

Pizza in padella con lievito madre

Si avvicina la bella stagione, le temperature si alzano e il pensiero di stare davanti ai fornelli o di accendere il forno, mi fa già venire i calori!!Soprattutto perché, a casa mia si raggiungono delle temperature esagerate con il sole che batte da mezzogiorno al tramonto sul lato cucina 😰

In questo periodo, sto, quindi , facendo esperimenti per  trovare soluzioni, piatti e idee per l’estate…per il pranzo o da portare al mare, visto che non posso mangiare niente di quello che vendono gli stabilimenti.😩 Ho deciso di provare la pizza in padella con lievito madre, una soluzione alternativa al forno, di veloce esecuzione e dall’ottimo risultato…di solito esce un pizza alta e morbida.

Io, normalmente, la faccio senza lievitazione, con il cremor tartaro e bicarbonato di sodio (pizza in padella senza lievitazione) ma ho deciso di provare a farla con il lievito madre…era li, che mi guardava dal frigo, come a dirmi: perché non mi usi oggi? Dai, dai, facciamo qualcosa 😬😬😬 Perciò, ne ho prelevato un po’, l’ho rinfrescato, lasciato riposare e poi sono passata a preparare l’impasto per la sera. Purtroppo, quest’altro tipo di pizza ha bisogno di molte ore di lievitazione..io l’ho fatta lievitare 8 ore.

INGREDIENTI PER 2 PIZZE:

320 GR FARINA 00

150 GR LICOLI RINFRESCATO

250 GR ACQUA

10 GR OLIO EVO

8 GR SALE

Preparazione della pizza in padella con lievito madre:

Preleva 50 gr di lievito dal barattolo in frigo e lascialo svegliarsi(circa 30 minuti). Aggiungi 50 gr di farina+ 50 gr acqua ( io uso quella di bottiglia) e un pizzico di zucchero (2/3 gr). Mescola il tutto, senza grumi, e fai riposare 30 minuti almeno, anche 1ora. Sciogli il lievito con l’acqua e ingloba anche l’olio e il sale. A questo punto aggiungi la farina, un po’ alla volta. Io preferisco setacciarla in modo da inglobarla meglio senza che mi si formino grumi ed evitando così che, nell’impasto, finiscano residui duri della macinazione della farina( ultimamente mi è capitato con molti tipi di farina, di varie marche )

Quando l’impasto sarà omogeneo ed elastico, ( lo noterai dal fatto perché sarà facile lavorarlo) olia la superficie e fai una incisione a ics con il coltello sull’impasto, quindi, metti a lievitare, coperto da un canovaccio per almeno 8 ore( in estate i tempi dimezzano). Si può mettere nel forno chiuso e spento, caso mai dopo averlo acceso a 50°C gradi per 5 minuti per scaldarlo leggermente e dare al lievito un ambiente favorevole alla crescita. La sera, prendi l’impasto e dividilo in due.

Metti un goccio d’olio nelle padelle scelte che ho cosparso con lo scottex. Ho scelto delle padelle antiaderenti e con il coperchio di vetro, in modo che sia più semplice controllare la cottura. Lascia riscaldare a fuoco basso le pentole, nel frattempo, stendi su un piano infarinato le due pizze, lasciandole un po’ alte. Se le preferisci più basse, basta stendile più sottilmente e prendi una padella più larga. Questo tipo di pizza, però, rende meglio alta.

Metti la pizza nelle padelle e chiudi i coperchi. Sceglie dei coperchi di vetro, possibilmente, così ti rendi conto della cottura. Lascia cuocere 5 minuti per lato ed è pronta per essere condita a piacere.

Per fare la pizza margherita in padella:

Se preferisci un condimento più classico per la pizza in padella con lievito madre, con il pomodoro e mozzarella, per esempio, o altro condimento, dopo aver messo la pizza nella padella, metti il sugo e gli altri ingredienti scelti, per esempio i formaggi e chiudere il coperchio. Fai cuocere 15 minuti.

La pizza è un alimento versatile e amato da tutti, ottima con qualsiasi condimento e spessore. Cena, spuntino, merenda, pranzo al sacco, la sua versatilità lo rende un alleato è un cibo ottimo anche per chi ha problemi di allergia, come nichelini o celiaci. Ormai la pizza è stata sdoganata ed esce buona anche senza glutine e con molti altri tipi di farine…Basta solo scegliere che gusto si vuole😋 che sia vegano, vegetariano od onnivoro.

La particolarità della pizza in padella con il lievito madre, normale o in padella che sia, è la maggior digeribilità rispetto al lievito di birra, vietato per a chi è allergico al nichel. Il lievito madre, ha sì bisogno di più tempo di lievitazione ma il prodotto finale risulta più leggero e corposo; più facile da digerire. In base al tuo lievito e a quando spesso gli darai da mangiare, poi, influirà sul gusto dei vostri preparati. La pizza è nichel free, sempre se ci si mette sopra ingredienti che lo siano e non si usino allergeni, come in questo caso.

Per chi non ha problemi di allergia o intolleranza e non ha il lievito madre, può sostituire con 20 gr di lievito madre secco(senza lievito di birra negli ingredienti per  i nichelini) o 8 gr di lievito di birra.

Ricetta vegan, senza nichel, lievito di birra, lattosio, caseina e proteine del latte.

Vedi anche:

LIEVITATI VEGAN SENZA NICHEL

 

DOLCI CON LICOLI

 

 

Kikkalove

Sono da sempre allergica al nichel, alla polvere, all'aglio, ai profumi e molte alte cose....
Già solo il nichel è un'impresa, ma, purtroppo, le mie allergie sono aumentate perciò....
Idea!!! Iniziare un blog dove raccogliere tutto il mio sapere e la mia esperienza, utile a darmi una mano nella vita quotidiana con le
allergiesia a me che a chi ha problemi simili ai miei, creando piatti gustosi, priva di allergeni si, privo di gusto no!!
Se la ricetta non esiste, la creo!!
Questo blog è dedicato ad allergici, intolleranti, vegani e celiaci

Potrebbe anche interessarti...

1 commento

  1. […] PIZZA IN PADELLA CON LIEVITO MADRE […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.