PIZZA IN PADELLA CON LIEVITO MADRE

Pizza in padella con lievito madre

Si avvicina la bella stagione, le temperature si alzano e il pensiero di stare davanti ai fornelli o di accendere il forno, mi fa già venire i calori!!

Soprattutto perché, a casa mia si raggiungono delle temperature esagerate con il sole che batte da mezzogiorno al tramonto sul lato cucina 😰

In questo periodo, sto, quindi , facendo esperimenti per  trovare soluzioni, piatti e idee per l’estate…per il pranzo o da portare al mare, visto che non posso mangiare niente di quello che vendono gli stabilimenti.😩

ALLERGIA AL NICHEL: cosa mangiare e cosa non mangiare

Ho deciso di provare la pizza in padella con lievito madre, una soluzione alternativa al forno, di veloce esecuzione e dall’ottimo risultato…di solito esce un pizza alta e morbida….

Io, normalmente,la faccio senza lievitazione, con il cremor tartaro e bicarbonato di sodio (pizza in padella senza lievitazione) ma ho deciso di provare a farla con il lievito madre…era li, che mi guardava dal frigo, come a dirmi: perche non mi usi oggi?

Dai, dai, facciamo qualcosa 😬😬😬

Perciò, ne ho prelevato un po’, l’ho rinfrescato,lasciato riposare e poi sono passata a preparare l’impasto per la sera.

Purtroppo, quest’altro tipo di pizza ha bisogno di molte ore di lievitazione..io l’ho fatta lievitare 8 h

INGREDIENTI PER 2 PIZZE:

320 GR FARINA 00

150 GR LI.CO.LI. RINFRESCATO

250 GR ACQUA

10 GR OLIO EVO

8 GR SALE

Preparazione della pizza in padella con lievito madre:

Prelevare 50 gr di lievito dal barattolo in frigo e lasciarlo svegliarsi(circa 30 minuti).

Aggiungere 50 gr di farina+ 50 gr acqua ( io uso quella di bottiglia) e un pizzico di zucchero (2/3 gr).

Mescolare il tutto, senza grumi, e far riposare 30 minuti almeno, anche 1h.

Sciogliere il lievito con l’acqua e inglobare anche l’olio e il sale.

A questo punto aggiungere la farina, un po’ alla volta.

Io preferisco setacciarla in modo da inglobarla meglio senza che mi ai formino grumi e evitando così che, nell’impasto, finiscano residui duri della macinazione della farina( ultimamente mi è capitato con molti tipi di farina, di varie marche )

Quando l’impasto sarà omogeneo e  elastico, ( lo noterete dal fatto perchè sarà facile lavorarlo) andrà oliata la superficie e si farà una incisione a ics con il coltello e si metterà a lievitare,coperto da un canovaccio per almeno 8 h.

Si può mettere nel forno chiuso e spento, caso mai dopo averlo acceso a 50 gradi per 5 minuti per scaldarlo leggermente e dare al lievito un ambiente favorevole alla crescita.

La sera, ho preso l’impasto e l’ho diviso in due.

Ho messo un goccio d’olio nelle padelle scelte che ho cosparso con lo scottex.

Ho scelto delle padelle antiaderenti e con il coperchio di vetro, in modo che sia più semplice controllare la cottura.

Lasciare riscaldare a fuoco basso le pentole, nel frattempo, stendere su un piano infarinato le due pizze, lasciandole un alte.

Se le preferite piu basse, basta stenderle più sottilmente e prendere una padella piu larga. Questo tipo di pizza, però, rende meglio alta.

Mettere la pizza nelle padelle e chiudere i coperchi.

Scegliete dei coperchi di vetro, possibilmente, così vi rendete conto della cottura.

Lasciar cuocere 5 minuti per lato ed è pronta per essere condita.

Per condire la pizza in padella con lievito madre, ho usato cicorietta ripassata in padella con olio,sale e pepe e una salsiccetta secca per una pizza( ho messo la salsiccetta mentre avevo la pizza ancora in padella, perciò mi si e cotta un po’😅 ma era buona anche cosi).

La seconda l’ho condita con songino, salmone affumicato,  zucchina cruda tritata, un filo d’olio e glassa di aceto balsamico.

Se preferite un condimento piu classico per la pizza in padella con lievito madre, con il pomodoro e mozzarella, per esempio, o altro condimento, dopo aver messo la pizza nella padella, mettere il sugo e gli altri ingredienti scelti, per esempio i formaggi e chiudere il coperchio. Far cuocere 15 minuti.

La pizza è un alimento versatile e amato da tutti, ottima con qualsiasi condimento e spessore. Cena, spuntino, merenda, pranzo al sacco, la sua versatilità lo rende un alleato è un cibo ottimo anche per chi ha problemi di allergia, come nichelini o celiaci.

Ormai la pizza è stata sdoganata ed esce buona anche senza glutine e con molti altri tipi di farine … Basta solo scegliere che gusto si vuole😋

La particolarità della pizza in padella con il lievito madre, normale o in padella che sia, è la maggior digeribilità rispetto al lievito di birra, vietato per a chi è allergico al nichel.

Il lievito madre, ha sì bisogno di piu tempo di lievitazione ma il prodotto finale risulta piu leggero e corposo; più faciel da digerire.

In base al vostro lievito e a quando spesso gli darete da mangiare, poi, influirà sul gusto dei vostri preparati.

La pizza è nichelfree, sempre se ci si mette sopra ingredienti che lo siano e non si usino allergeni, come in questo caso.

Per chi non ha problemi di allergia o intolleranza e non ha il lievito madre, può sostituire con 20 gr di lievito madre secco(senza lievito di birra negli ingredienti per  i nichelini) o 8 gr di lievito di birra.

Ricetta nichel free, vegan, senza lattosio e proteine del latte.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.