TORTA PARADISO SENZA BURRO

TORTA PARADISO SENZA BURRO

TORTA PARADISO SENZA BURRO

 

TORTA PARADISO SENZA BURRO

La torta paradiso è una torta buona da mangiar da sola e che si usa anche come base per molte torte: torta mimosa, Kinder paradiso, torta di compleanno, ecc.

Questa torta ha le sue origini nella Lombardia del tardo ‘800 ed era usata come dessert, cosparso da molto zucchero a velo, da accompagnare a caffè, the o latte.

Tradizionalmente veniva usato il burro chiarificato, più adatto a chi non tollera le proteine del latte, ma poi, ha preso sempre più piede l’utilizzo del burro classico.

Originariamente era presente solo la scorza di limone o di agrumi nella ricetta, ma poi sono nate tante varianti, tra cui quelle che usano la vaniglia e quelle che usano i liquori.

Si può preparare sia nella versione bassa, sia in quella alta, in base alla grandezza dello stampo e alla quantità di uova usate.

In questa ricetta, la preparo senza burro, in modo da poter essere gustata anche da chi è allergico od intollerante al latte ed alle sue proteine.

Inoltre, usando del lievito per dolci a base di cremor tartaro e bicarbonato, fatto in casa, è anche adatto a chi è allergico ai lieviti.

INGREDIENTI:

4 UOVA ( 4 TUORLI + 4 ALBUMI)

150 GR FARINA 00

150 GR FECOLA DI PATATE

90 ML OLIO EVO

150 GR ZUCCHERO

15 GR BAKING POWDER ( 8 gr di cremor tartaro + 5 gr di bicarbonato di sodio)

SCORZA DI 1 LIMONE

40 ML RUM ( no per gli allergici al nichel)

Preparazione della torta paradiso:

Rompere le uova e separare i tuorli dagli albumi, mettendoli in due ciotole distinte.

In un’altra ciotola, versare l’olio e lo zucchero e mescolare con delle fruste elettriche.

Quando si sarà formata una cremina, aggiungere i tuorli e montarle.

Versare il rum, quindi la scorza di limone e la farina, un pò alla volta, fino ad inglobarla tutta.

La crema, a questo punto, sarà molto densa, ma non c’è da preoccuparsi.

Sciacquare le fruste e, con le fruste ben pulite, montare a neve gli albumi.

Infine, versare nella ciotola con la crema al rum, il lievito setacciato e gli albumi montati a neve.

Oliare ed infarinare uno stampo da 24 cm, massimo 26 cm e versare all’interno lo stampo.

Cuocere in forno preriscaldato a 180°C gradi ventilato per 30 minuti.

Assicurarsi che sia cotto, infilando uno stecchino all’interno: se esce pulito ed asciutto, la torta paradiso è pronta.

In caso contrario, lasciare cuocere qualche altro minuto.

Sfornare e mettere a raffreddare su una gratella.

Una volta raffreddata, cospargere con abbondante zucchero a velo.

A questo punto, la torta paradiso è pronta per essere gustata o usata per altre ricette.

Ricetta vegetariana, senza burro, lattosio, proteine del latte, caseina e lievito, a medio contenuto di nichel.

Nota per i nichelini:

Il rum, come la maggior parte degli alcolici va evitato.

Il quantitativo di rum nella ricetta, rende la torta paradiso a medio contenuto di nichel.

Per una versione senza nichel, non usare il rum.

Vedi anche:

RICETTE SENZA NICHEL

RICETTE SENZA ISTAMINA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.