polpette d'autunno

POLPETTE D’AUTUNNO SENZA NICHEL

POLPETTE D’AUTUNNO SENZA NICHEL

POLPETTE D'AUTUNNO SENZA NICHEL

Le ho chiamate polpette d’autunno perchè c’è la zucca, ma è anche vero che, ormai, la zucca si trova per molto più tempo rispetto al solito.

Non è più un alimento che si trova solo in autunno, ma ci segue fino a primavera inoltrata, però il titolo mi piace….è evocativo.

Quando si parla d’autunno, infatti, la mia mente evoca sempre le immagini di quelle distese foreste americane che si tingono di rosso e arancio (grazie National Geographic!) e ricordano i colori del sole al tramonto.

Quell’enorme palla infuocata che ci permette di stare su questo bel pianeta.

E dopo questo volo pindarico della mia mente, passiamo alla ricetta….

INGREDIENTI:

300 GR MACINATO SCELTO

200 GR ZUCCA COTTA

1 ZUCCHINA COTTA

OLIO,  SALE E PEPE

ROSMARINO

PAPRIKA

Preparazione delle polpette d’autunno senza nichel:

Lavare la zucchina, eliminare le estremità e tagliarla a dadini piccoli.

Eliminare la buccia esterna della zucca, poi i semi e i filamenti interni, quindi tagliarla a dadini.

Se si prende della zucca già pronta, tagliata a pezzi, ridurre a dadini più piccoli, in modo da rendere le tempistiche di cottura uguali alla zucchina.

Scaldare l’olio in una padella senza nichel, per gli allergici, con le spezie, quindi versare le verdure e cuocere per una quindicina di minuti.

Aggiungere un pò d’acqua se serve e far diventare morbide le verdure e far ritirare per bene l’acqua.

Regolare di sale.

Dopo aver cotto le verdure lasciarle raffreddare un pò prima di unirle al macinato.

In una ciotola mettere il macinato, salare, dopo di che aggiungere le verdure cotte e frullate.

Se non avete un frullatore o un tritatutto, potete schiacciarle con una forchetta.

Lavorare con le mani l’impasto a formare delle polpette.

Le verdure hanno la giusta umidità e la zucca è un sostituto dell’uovo, perciò non ci sarà bisogno di aggiungere altro.

Solo se vedete che l’impasto è troppo morbido, aiutarvi con un pò di pangrattato (senza glutine per i celiaci) per far assorbire l’umidità in eccesso.

Nel frattempo mettere a scaldare l’olio di riso o evo per friggere le polpette d’autunno.

Le polpette vanno cotte qualche minuto per lato, poi spostate su un piatto con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

La ricetta va bene anche agli intolleranti all’istamina; per sicurezza, eliminando le spezie*.

Ricetta senza nichel, istamina, glutine, uova, lattosio, caseina e proteine del latte.

Vedi anche:

DOLCI PER TUTTI

DOLCI CON LICOLI

RICETTE SENZA ISTAMINA

SOSTITUIRE L’UOVO NELLE RICETTE

*Ci sono pareri discordanti sull’utilizzo delle spezie, perciò andate in base alla vostra tolleranza personale.

Vi ricordo che io non supero mai il grammo di spezie nelle ricette, in modo che possano andar bene, comunque, a quasi tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.