CICERCHIATA SENZA ALBUMI

La cicerchiata è un dolce tipico del periodo di carnevale, ovviamente fritto e grasso ma tanto buono col miele e le mandorle….purtroppo rientra tra i dolci che devo evitare perciò ho deciso di sperimentare questa versione in cui ho tolto gli albumi alla mia ricetta originale. Il cambiamento è minimo ma il gusto rimane…
Versione senza albumi

cicerchiata senza albumi


Versione senza albumi

INGREDIENTI:
250 GR FARINA 00
5 CUCCHIAI DI ZUCCHERO
7CUCCHIAI DI VINO BIANCO

2 TUORLI

Fare una fontana con la farina.

Aprire al centro e versare i tuorli, l’olio e il vino e impastare.
Fare una palla omogenea e coprire con la.pellicola. far riposare in frigo per 30 minuti

ALLERGIA AL NICHEL: cosa mangiare e cosa non mangiare

Finito il tempo di riposo prendere la palla e tagliare un pezzo di impasto. Stendere un rotolino di pasta e tagliare a tocchettini piccoli.

Infarinare di tanto in tanto per non far attaccare.
Far scaldare 250 ml di olio di riso e friggere le palline, facendole dorare su tutta la superficie.

Come  tecnica per farli diventare tondi, invece di farlo da crudi uno a uno creo un vortice nell’olio e li mescolo prendendoli dal basso verso l’alto con il mestolo. Negli anni ho affinato questa tecnica che mi permette di far diventare le palline tutte tonde e tutte cotte uniformemente.
Versare in un wok mezzo barattolo di miele. Farlo sciogliere, poi aggiungere le palline e spegnere il fuoco. Mescolare fino a che il miele si rapprende e mettere in una ciotola.

Se volete aggiungere le mandorle, tostatele per una decina di minuti in una padella a fuoco basso

Per la video ricetta clicca qui

1 pensiero su “CICERCHIATA SENZA ALBUMI”

  1. Pingback: CICERCHIATA AL FORNO - LE RICETTE DI KIKKALOVE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.