SCAMPI AL COGNAC

SCAMPI AL COGNAC

SCAMPI AL COGNAC

SCAMPI AL COGNAC

In casa adoriamo gli scampi e, presumo, sono poche le persone a cui non piacciono.

La loro carne corposa e saporita, ottima in diverse maniere e protagonista di molte ricette, dalle più semplici alle più elaborate.

Io le faccio in molte maniere anche se a casa ciu fanno male…ma chi riesce a resistere?!

Dagli scampi al sale, preparati semplicemente con solo sale e pepe, a quelli arrosto, cotti sulla griglia elettrica con solo un pò di sale, i migliori rimangono quelli al cognac.

Oltre il cognac, si possono usare altri tipi di alcool: vino bianco, brandy, champagne o vodka.

Gli scampi al cognac sono concessi a chi è celiaco, ma sono ad alto contenuto di nichel e istamina.

Sono ottimi soprattutto quando sono freschi,  ma si possono usare anche quelli congelati, dopo aver lavato via la glassa che li ricopre.

Soprattutto per gli allergici al nichel, se sgarrate, preferite quelli freschi o, in caso di utilizzo di quelli congelati, controllate sempre gli additivi che vengono usati per farlo ( vedi qui lista dei concessi).

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

12 SCAMPI

50 ML COGNAC (o BRANDY, COGNAC,PORTO, ECC)

MEZZA CIPOLLINA ( fac)

UN PEZZETTO DI PEPERONE

SALE

PEPE

UN PEZZETTO DI CAROTA

Preparazione degli scampi al cognac:

Pulire gli scampi, togliendo le zampette e le antenne.

Sciacquare in abbondante acqua corrente, quindi intaccare il carapace con un coltello o un paio di forbici, all’altezza dell’inizio del carapace a scendere, in modo che rimanga più semplice l’operazione.

Potete anche intaccarle direttamente nel mezzo ma prestate attenzione a non bucarvi anche le mani.

Questa operazione serve a far insaporire di più gli scampi, in modo che il cognac penetri nelle carni e gli conferisca maggior gusto ( vedi qui il video per pulirli).

In una padella capiente far soffriggere la cipollina, la carota e il peperone in olio caldo.

Io uso sempre le cipolline perché ne uso poca, essendo un ingrediente da usare con moderazione. Inoltre, in questo modo uso cipolle sempre fresche e meno contaminate

. Le cipolle raccolgono tutti i batteri e i germi nell’aria e, già dopo 10 minuti all’aria sono sovraccariche di essi.

Nel medioevo venivano messe sugli stipiti delle finestre per proteggersi dalle malattie.

Così  evito, anche, la puzza di cipolla in frigo.

Ho notato che quelle piccole mi danno meno problemi di quelle grandi.

Ora, dopo questa “chicca di storia”😝 vado avanti con la ricetta…

Posizionare gli scampi nella pentola e cuocere per un paio di minuti per lato, quindi sfumare con meta del brandy.

Fate attenzione alla fiammata.

Se necessario coprire con un coperchio per spegnere le fiamme.

Girare gli scampi e aggiungere il restante cognac.

Terminare la cottura degli scampi, che si aggira tra i 15 e i 20 minuti, in base alla grandezza degli scampi e alla quantità nella padella.

Ricetta ad alto contenuto di nichel e istamina; senza glutine.

Vedi anche:

Come ridurre i danni di uno sgarro – Allergia al nichel

RICETTE SENZA NICHEL

RICETTE SENZA ISTAMINA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.