pizze fritte senza lievitazione
LIEVITATI VEGAN LIEVITATI VEGAN PIZZE E PANE RICETTE SENZA ISTAMINA

PIZZE FRITTE SENZA LIEVITAZIONE

PIZZE FRITTE SENZA LIEVITAZIONE

pizze fritte senza lievitazione

Le pizze fritte senza lievitazione sono nate da una richiesta dell’ultimo momento del mio compagno che, tornando la sera a casa, aveva voglia di pizze fritte.

Come fai a dirgli di no?

Ovviamente non mi aspettavo la classica pizza fritta che preparo sempre, leggera e bollosa, ma mi ha stupito il risultato

Forse perchè, sebbene le abbia preparate subito, ho aggiunto all’impasto un cucchiaio del mio mitico lievito madre, che ha dato il suo perchè.

Per una versione adatta agli allergici al nichel e intolleranti all’istamina, ovviamente, non va, usando solo il cremor tartaro e il bicarbonato di sodio.

Io ho usato il mio baking powder, che ho sempre pronto, adatto sia a dolci che a salati( guarda qui il video su come farlo)

INGREDIENTI:

400 GR FARINA 00

1 CUCCHIAIO DI LICOLI (no per gli intolleranti all’istamina)

1 CUCCHIAINO DI LIEVITO ISTANTANEO*  FATTO IN CASA ( 3 gr di cremor tartaro + 3 gr di bicarbonato di sodio)

240 ML ACQUA

8 GR SALE

15 ML OLIO EVO

Preparazione delle pizze fritte senza lievitazione:

In una planetaria o in una ciotola, versare tutti gli ingredienti ed impastare per qualche minuto, fino a far diventare l’impasto elastico.

Spostare l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato e lavorare un pò a mano l’impasto, facendo delle pieghe durante la lavorazione, per far inglobare aria.

Lasciare riposare per qualche minuto l’impasto, quindi staccare dei pezzi, da cui formare delle palline.

Stendere leggermente con le mani e lasciarlo un paio di minuti a riposo, poi stendere con un mattarello.

Fare dei fori con una forchetta, poi metterli a friggere in olio di riso, adatto per chi è allergico al nichel.

Far cuocere qualche minuto per lato, poi scolare e mettere su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso( guarda qui il video sulla cottura).

pizze fritte senza lievitazione

Servire caldi e accompagnare con stuzzicherie varie, in base alla vostra dieta: formaggi, salumi, sottaceti, uova e peperoni, pomodori, ecc.

Ed ecco che la voglia di pizza fritta è soddisfatta, senza dover aspettare per lunghe ore e anche per svoltare la cena all’ultimo momento!

Ricetta senza lievitazione, senza nichel, vegan e senza istamina se non si usa il licoli.

*il lievito istantaneo industriale non è adatto nè agli allergici al nichel nè agli intolleranti all’istamina: va usato esclusivamente quello preparato in casa.

 

Chi siamoKikkalove

Sono da sempre allergica al nichel, alla polvere, all'aglio, ai profumi e molte alte cose....
Già solo il nichel è un'impresa, ma, purtroppo, le mie allergie sono aumentate perciò....
Idea!!! Iniziare un blog dove raccogliere tutto il mio sapere e la mia esperienza, utile a darmi una mano nella vita quotidiana con le
allergiesia a me che a chi ha problemi simili ai miei, creando piatti gustosi, priva di allergeni si, privo di gusto no!!
Se la ricetta non esiste, la creo!!
Questo blog è dedicato ad allergici, intolleranti, vegani e celiaci

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.