pagnotta fatta in casa

PAGNOTTA FATTA IN CASA

PAGNOTTA FATTA IN CASA

pagnotta fatta in casa

Il pane fatto in casa è un must in casa, dove non manca mai.

In dispensa o in freezer, il pane è sempre fatto da me, in modo da soddisfare le mie esigenze alimentari e senza allergeni che devo evitare.

( guarda qui il video su come conservare il pane e qui come scongelarlo e farlo tornare fragrante).

Per me è talmente diventato naturale fare il pane, che lo faccio quasi sempre a occhio, sapendo già cosa otterrò, con le variazioni che posso apportare durante la lavorazione.

In rete si trovano tanti video su come fare il pane: alcuni prevedono poolish, bighe e altre lavorazioni complicate.

Io, per il mio pane quotidiano, non uso nessuna di queste tecniche ( non serve per il pane casalingo) e mi avvalgo dell’aiuto del mio portentoso licoli.

INGREDIENTI:

850 GR FARINA 00 W 350  totali( almeno 12 gr di proteine)

200 GR LICOLI RADDOPPIATO

1 CUCCHIAINO DI ZUCCHERO

600 ML ACQUA

15 GR SALE

Preparazione della pagnotta fatta in casa:

Per preparare il pane, è indispensabile avere un buon licoli attivo, da cui prelevare 200 gr dal frigo o rinfrescare 50 gr, aspettando il raddoppio.

Versare nella planetaria il licoli e scioglierlo con 400 ml di acqua.

Mescolare con una spatola di silicone il licoli, quindi aggiungere 500 gr di farina e continuare a mescolare.

In questa fase, mescolo a mano, ma si può già usare la planetaria, a velocità 2, volendo.

Per la farina, è importante usare una farina di almeno w260 o 12 gr di proteine, altrimenti non regge la lunga lievitazione.

Aggiungere un cucchiaino di zucchero e un altro pò di farina e far partire la macchina.

Infine, versare 15 gr di sale e la restante farina, lasciandone un 100 grammi da parte, per la lavorazione a me e faleo incordare.

Ogni tanto spegnere la macchina e pulire il bordo della planetaria con una spatola di silicone.

Quando l’impasto si staccherà dai bordi, segno che è incordato, passare l’impasto su un piano infarinato e lavorarlo a mano.

Aiutandosi con un pò di farina, impastare un pò a mano il pane, sentendo la tensione dell’impasto sotto le mani e fare delle slap&fold ( vedi qui il video).

Infine, dare una leggera pirlatura all’impasto, formando una palla e lasciar riposare per 20 minuti.

Ripetere le slap&fold e la pirlatura e far riposare altri 20 minuti, quindi ripetere.

Se l’impasto si è ben asciugato, fare delle pieghe a 3, per l’ultimo passaggio di pieghe, quindi formare una palla.

Mettere l’impasto a lievitare in una ciotola  da lievitazione leggermente oliata, fino al raddoppio.

Seconda lievitazione della pagnotta fatta in casa:

Una volta che l’impasto è raddoppiato, rovesciare l’impasto sul piano di lavoro e fare delle pieghe a 3, pirlare e rimettere in ciotola.

Far lievitare a temperatura ambiente per 2 h, poi mettere in frigo fino al giorno dopo.

Al momento della cottura, prendere una leccarda, coprirla con carta forno e cospargere la superficie di semola rimacinata.

Rovesciare l’impasto su di esso, quindi fare dei tagli con un bisturi da panettiere.

Cuocere in forno già caldo a 205°C gradi in modalità ventilato con un pentolino di coccio pieno d’acqua sul fondo, per 10 minuti.

Abbassare la temperatura a 200°C gradi e cuocere per 20 minuti; rovesciare la pagnotta e cuocere altri 20 minuti.

Togliere il pentolino di acqua sul fondo, ribaltare il pane e far cuocere altri 10 minuti, poi abbassare a  180°C gradi e cuocere un quarto d’ora per lato.

Infine, se si vuole bello croccante, spostare su statico+  ventilato e fare cuocere altri 10 minuti.

A questo punto il pane è cotto, sfornare e mettere a raffreddare in verticale su una gratella, appoggiando il pane sul paraschizzi, per tenerlo in posizione.

Conservare la pagnotta fatta in casa in un sacchetto di carta per alimenti per 5 giorni.

Se lo si vuole congelare, porzionarlo e metterlo in un sacchetto da freezer e riporlo in freezer, fino all’utilizzo.

Per la videoricetta clicca qui.

Ricetta vegana, senza nichel, lievito di birra, lattosio, proteine del latte, caseina e additivi.

Vedi anche:

DOLCI CON LICOLI

Playlist “Creare il licoli o lievito madre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.