PANE ALLE PATATE

PANE ALLE PATATE

PANE ALLE PATATE

PANE ALLE PATATE

Adoro il pane alle patate! La mollica è ottima, il sapore fantastico e si mantiene tantissimo.

Il pane è una di quelle cose che volevo fare da tempo poichè è quasi impossibile trovare il pane senza lievito di birra.

Anche per il lievito madre usano come starter il lievito di birra, perciò è uno di quegli alimenti che fatico ad eliminare.

Mi sono decisa , mesi fa, a farmi il lievito madre… ora sono così orgogliosa del mio lievito che ho sempre voglia di impastare.

Questa ricetta nasce così: era il giorno del rinfresco del mio lievito e volevo creare qualcosa con l’esubero invece di buttarlo.

INGREDIENTI PER 2 PAGNOTTE DA 1 KG CIRCA

1200 GR FARINA 00 + FARINA PER LA SPIANATOIA

600 GR PATATE

80 ML OLIO EVO

350 ML ACQUA

2 GR ZUCCHERO

50 GR ACQUA

20 GR SALE

50 GR LI.CO.LI

50 GR FARINA 00 PER IL RINFRESCO

Preparazione del pane alle patate:

Prendere il li.co.li. dal frigo.

Aspettare una mezz’ora, quindi prelevare 50 gr di composto e rinfrescarlo con 50 gr d’acqua e 50 gr di farina.

Lasciar riattivare il vostro lievito per 2 ore almeno, meglio fino al raddoppio se è un pò moscio.

Nel frattempo lessare le patate, pelarle e schiacciarle con uno schiacciapatate e far raffreddare in una ciotola. Salare.

Se si vuole ottenere solo una pagnotta, dimezzare i quantitativi.

Volendo si può anche eliminare l’olio dalla ricetta.

In una planetaria o in una ciotola, versare il lievito, lo zucchero, l’acqua e sciogliere  il lievito.

Aggiungere le patate schiacciate e l’olio.

Inglobare la farina, un pò alla volta, quindi, verso la fine, il sale, fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido.

Far incordare l’impasto , dopo aver messo tutta la farina.

Spostare su un piano di lavoro infarinato e lavorare a mano, se si è messo nella planetaria, iniziando a fare le pieghe.

Una volta che il pane alle patate ha acquistato forza, formare una palla, dopo una leggera pirlatura e lasciare riposare per 30 minuti.

Ripetere le pieghe per altre 2 volte, in modo che l’impasto diventa elastico e liscio.

Finite le pieghe, rimettere nella ciotola e lasciar lievitare tutta la notte a temperatura ambiente nei periodi freddi( in frigo in quelli caldi).

Il giorno dopo, prendere l’impasto che sarà bello gonfio e trasferirlo su un piano di lavoro infarinato.

Fare almeno una dozzina di pieghe di rinforzo, dargli la forma scelta e mettere su un altro piano di legno infarinato o direttamente su una placca forno infarinata il pane.

Far lievitare altre 2 ore o più, in base alla temperatura della cucina.

Cottura del pane alle patate:

Scaldare il forno in modalità statico a 220° C gradi.

Infornare e lasciar cuocere a 220° C gradi per 10/15 minuti, quindi abbassare la temperatura a 200°C gradi e lasciar cuocere per 40 minuti.

Passato il tempo, prendere un mestolo di legno, aprire leggermente lo sportello del forno e metterlo nel mezzo, in modo cu l’umidità in eccesso possa uscire.

Far cuocere così altri 10 minuti, poi prendere il pane e capovolgerlo e far cuocere altri 10 minuti, in modo che il pane si cuocia uniformemente.

Rigirare il pane e fa cuocere altri 10/15 minuti.

Ogni forno ha delle impostazioni specifiche di cottura, perciò vanno sempre controllate le istruzioni.

Il pane alle patate rilascia un sacco di umidità, perciò potrebbe essere necessario un maggior tempo di cottura.

E’ pronto quando la crosta sarà dorata e croccante e, bussando con le dita, suonerà vuoto(guarda video qui).

Il pane si conserva in un sacchetto di carta per alimenti sino ad una settimana.

Ricetta vegana, senza nichel, lievito di birra, additivi, latte, lattosio, proteine del latte e caseina.

Vedi anche:

DOLCI CON LICOLI

LIEVITATI VEGAN SENZA NICHEL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.