POLPETTE DI MAIALE E FINOCCHI

POLPETTE DI MAIALE E FINOCCHI

POLPETTE DI MAIALE E FINOCCHI

POLPETTE DI MAIALE E FINOCCHI

Le polpette di maiale e finocchi è una ricetta di cucina del riciclo, dove riutilizzare gli avanzi, in modo utile.

Per questa ricetta ho usato macinato di suino, una carne magra e le parti esterne dei finocchi, che non uso per l’insalata di finocchi, più dure.

Il maiale, perfetto per celiaci e allergici al nichel, non è, però, consentito agli intolleranti all’istamina.

Le polpette sono perfette come cibo al sacco, nelle gite, pause pranzo veloci e perfette per la cucina del riciclo.

INGREDIENTI:

400 GR MACINATO DI SUINO

300 GR PANE RAFFERMO ( senza glutine per i celiaci)

SALE E PEPE

UN PIZZICO DI ROSMARINO

UN PIZZICO DI TIMO

PARTI ESTERNE DI 2 FINOCCHI

PAPRIKA IN POLVERE

1 UOVO

PANGRATTATO Q.B.

OLIO DI RISO PER FRIGGERE

Preparazione delle polpette di maiale e finocchi:

Sciacquare sotto l’acqua i finocchi, dopo aver tolto l’estremità in basso, tagliarli a pezzetti e tritarli in un mixer, fino a sminuzzarli.

Prelevare la mollica dal pane raffermo, da usare come amalgama e assorbi umidità nell ‘impasto delle polpette.

Se il pane è troppo secco, metterlo in una ciotola d’acqua per una decina di minuti, quindi strizzare e sbriciolare nella ciotola con la carne.

In una ciotola versare il macinato, con l’uovo, il sale e le spezie e impastare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

L’uovo, si può sostituire con 20 ml di acqua e un cucchiaio di fecola di patate, mentre il pangrattato è importante per assorbire l’umidità in eccesso.

Il pangrattato va usato soprattutto quando si passa il pane raffermo in acqua o si usa il sostituto dell’uovo a base di acqua e farina.

Un impasto troppo morbido delle polpette, le farà sgretolare in cottura e assorbire troppo olio in cottura.

Preparata l’amalgama delle polpette di maiale e finocchi, formare delle palline, della grandezza desiderata.

Nel frattempo, scaldare l’olio di riso per friggere le polpette.

L’olio di riso è l’unico che va usato per friggere per gli allergici al nichel, al massimo da sostituire con l’olio extra vergine di oliva.

Portare a temperatura: l’olio è pronto quando, mettendo uno stuzzicadenti all’interno, questo inizia a produrre delle bollicine tutt’intorno.

Friggere le polpette, distanziate, per qualche minuto per lato.

Se preferite usare meno olio e una cottura più veloce, schiacciare le polpette tra le mani, a formare dei medaglioni.

Scolare e adagiare su un foglio di carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso e servire.

Ricetta senza nichel, lattosio, proteine del latte, caseina e glutine, se si usa pane idoneo.

 

Vedi anche:

RICETTE SENZA ISTAMINA

DOLCI CON LICOLI

DOLCI E BEVANDE SENZA GLUTINE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.