Strudel di mele vegan senza nichel

STRUDEL DI MELE VEGAN SENZA NICHEL

STRUDEL DI MELE VEGAN SENZA NICHEL

Strudel di mele vegan senza nichel

Le migliori creazioni nascono sperimentando, o come nel mio caso, spesso, per errore, perchè mi dimentico di mettere qualche ingrediente o perchè faccio qualche variazione.

Stavo approfittando del fatto di avere il forno acceso per la cottura del pane ( altro esperimento in corso, ovviamente!!) e ho deciso di preparare un dolcetto per la merenda.

Quindi ho impastatoo velocemente ma, quella che nella mia testa doveva essere una frolla ripiena con le mele, è diventata una base per strudel, perfetta, senza uova, burro e nichel.

ALLERGIA AL NICHEL: cosa mangiare e cosa non mangiare

Veloce da preparare e impastare, vi do subito i passaggi:

INGREDIENTI:

230 FARINA 00

20 GR FRUMINA

70 GR ZUCCHERO

60 ML ACQUA

60 ML OLIO DI RISO

SCORZA E SUCCO DI 1/2 LIMONE

1/2 CUCCHIAINO DI BAKING POWDER ( 3 GR CREMOR TARTARO + 3 GR BICARBONATO)

1 MELA

MARMELLATA DI MANDARINI

ZUCCHERO DI CANNA ( semolato per chi sta in detox)

Preparazione dello strudel vegan alle mele senza nichel:

In una ciotola setacciare le polveri ( farina, frumina, lievito, scorza) e aggiungere lo zucchero, quindi mescolare.

Versare tutti i liquidi ( acqua, limone, olio) nelle polveri e impastare velocemente il tutto fino ad ottenere un panetto omogeneo e morbido.

Lavorare il panetto prima nella ciotola e poi su un piano di lavoro infarinato.

Se risulta disgregato e troppo secco, aggiungere altra acqua.

Coprire con della pellicola e mettere in frigo per 5/10 minuti.

Nel frattempo, lavare, asciugare la mela, quindi sbucciarla e tagliarla in fettine sottili.

Non le fate troppo spesse, altrimenti non si cuociono bene e non si riesce ad arrotolare l’impasto.

Spruzzare del limone sulle mele per non farle annerire.

Passato il tempo in frigo, togliere il panetto dal frigo e lavorarlo qualche altro istante sul piano di lavoro infarinato.

Stendere con un matterello l’impasto fino a renderlo un rettangolo sottile, dello spessore di 2/3 mm.

Con un coltello o una spatola a gomito, stendere qualche cucchiaiata di marmellata di mandarini ( io ho usato quella fatta da me: clicca qui per la ricetta della marmellata fatta in casa).

Distribuire le mele al centro dell rettangolo, quindi cospargere le mele di zucchero di canna.

Lo zucchero di canna si può mangiare, ogni tanto in reintroduzione, ma se siete in detox, preferite quello semolato o dello sciroppo d’acero, senza esagerare per non far rilasciare troppi liquidi in cottura.

Se usate lo sciroppo d’acero, diminuite anche lo zucchero nell’impasto, altrimenti risulterà troppo dolce.

Stesso discorso se usate marmellate industriali molto dolci.

Prendere le due estremità e chiudere al centro, cercando di fissare i bordi.

Spennellare un cucchiaino di marmellata anche in superficie con una spolverata di zucchero.

Infornare in modalità statico+ ventilato a 170 C gradi per 30 minuti.

L’impasto assumerà un colorito dorato/bruno( dato dalla marmellata).

Far raffreddare su una gratella prima di servire.

Per chi non è allergico al nichel, si può aggiungere uvetta, mandorle o nocciole e gocce di cioccolato, oltre le mele, come per lo strudel di mele

VARIANTE:

Al posto dello strudel, si può fare il rotolo di mele.

In questo caso, stendere l’impasto sempre in forma rettangolare, poi distribuire le fettine di mela su tutta la superficie del rettangolo, lasciando un mezzo centimetro di bordo.

Arrotolare l’impasto fino a chiudere bene i bordi al resto del rotolo.

In questo caso,  la cottura sarà più lunga e diversa: forno statico per almeno 40 minuti + statico + ventilato per 10 minuti per assicurarsi di far cuocere bene l’interno del rotolo.

Cercate di verificare se si è cotto bene il centro del rotolo che, con l’umidità delle mele potrebbe richiedere più tempo.

Ottimo sia per la merenda che per chiudere una cena, lo strudel di mele vegan, è perfetto da servire anche freddo, accompagnato da un pò di gelato, nelle serate estive.

Strudel di mele vegan senza nichel

La videoricetta su come preparare la marmellata di mandarini è sul mio canale youtube( clicca qui per vedere il video)

Ricetta vegan, senza uova, burro e latte; senza nnichel,lattosio e proteine del latte; light.

Per altre ricette vegan clicca qui; per ricette senza glutine clicca qui e senza istamina qui.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.