Lista alimenti per intolleranza all'istamina
CONSIGLI UTILI LO SAPEVI CHE... PER SAPERNE DI PIU' RICETTE SENZA ISTAMINA

Lista alimenti per intolleranza all’istamina

 LISTA ALIMENTI PER INTOLLERANZA ALL’ISTAMINA

Lista alimenti per intolleranza all'istamina
tabella utile dal sito “Fermenti di vita”*

Cos’è..

L’istamina è presente in numerosi alimenti  e, in un organismo sano, viene degradata velocemente dalla diaminossidasi (DAO). Il DAO è un enzima presente nell’intestino tenue che evita un’ eccesso di istamina nel corpo. Se l’attività dell’enzima DAO è insufficiente,  si determina un accumulo di questa molecola nel sangue, con comparsa di sintomi pseudo allergici.

Le reazioni che si possono avere sono:

diarrea, dolori addominali, pesantezza di stomaco, crampi o flatulenza; mal di testa, eruzione cutanea, prurito, orticaria; difficoltà respiratorie, asma; nausea, palpitazioni, vertigini, irritazioni della mucosa nasale.

Di solito compaiono circa 45 minuti dopo aver consumato cibi ricchi di istamina. Se, dopo qualche ora questi sintomi vanno via  si parla di intolleranza all’istamina, diagnosi che deve essere comunque accertata esclusivamente  da un medico specialista. L’unico esame certificato per la diagnosi dell’intolleranza all’istamina è il DAO test. Si  effettua presso strutture sanitarie certificate.

Le persone che soffrono realmente di questa intolleranza sono poche: è una condizione abbastanza rara ma, per quelli che ne soffrono, la terapia più indicata è quella di limitare o, se possibile, eliminare i cibi contenenti più istamina. Questa lista alimenti per intolleranza all’istamina è approssimativa, per una dieta a ridotto apporto di istamina. Non si conoscono per certo le quantità di istamina presente nei cibi.

 LISTA ALIMENTI PER INTOLLERANZA ALL’ISTAMINA:

NON CONSENTITI

Flan al cioccolato senza lattosio

Alimenti ricchi di istamina 

Pomodori, pomodori in scatola, conserve e melanzane ( a parte quelli a coltura idroponica senza istamina, che sono concessi), crauti, spinaci, funghi, patate derivati tipo amido, tapioca, ecc

Verdure fermentate; lenticchie, fave e legumi in genere;
Conserve, Ketchup e salsa di soia( ricca di tiramina).

Pesce sia fresco che in scatola conservati, marinati, salati, essiccati o sott’olio e anche non ben refrigerati (sardine, alici, tonno, sgombro, acciughe, filetti d’acciuga, aringhe, salmone, caviale).
Pesce affumicato (aringa, salmone..).

Fegato e carne suina (salsicce, salame, carne secca, prosciutto affumicato, mortadella e tutti gli insaccati, carne in scatola).

Formaggi fermentati e stagionati (mozzarella, emmenthal, gouda, gruviera, roquefort, cheddar, camembert, brie, grana, parmigiano, gorgonzola, fontina e taleggio)

Alcolici, etanolo, vino, birra, caffè, cola e tutte le bevande fermentate e gassate.
Aceto di vino, dado per brodo, estratti di carne.
Lievito, estratto di lievito.

Alimenti istamino-liberatori:

Miele, melone, banana, mirtillo rosso, ananas, papaya e tutta la frutta esotica in generale; agrumi (arance, pompelmi…); melograno; castagne; prugne, albicocche; frutti di bosco in generale; kiwi, lampone, pera, avocado, pesche albicocche, mirtilli, fichi, fragola,

Cioccolato/cacao e derivati; arachidi, noci, nocciole e mandorle, anacardi, frutta secca in genere.
Fave, piselli, ceci, lenticchie, fagioli, soia. Tutti i cibi in scatola perché possono venire usati dei conservanti che possono scatenare reazioni allergiche. Alcune spezie: cannella, curry, chiodi di garofano, peperoncino di cayenna, anice, noce moscata.

Uovo (albume in particolare); yogurt, lievito di birra; selvaggina. Crostacei, molluschi e frutti di mare (cozze, vongole e ostriche; tra i crostacei, in particolare: gamberetti, gamberi, aragoste e granchi)

Alimenti ricchi di amidi , come la fecola di patate, e tutti i prodotti lievitati freschi e caldi. Conservanti alimentari come i benzoati ( es: acido benzoico, benzoato, ecc.)

RISO ALLA ZUCCA SENZA ISTAMINA

 LISTA ALIMENTI PER INTOLLERANZA ALL’ISTAMINA:

CONSENTITI 

Carne e pollame freschi o surgelati ( fesa, cotoletta, sminuzzato, macinato, filetto ecc. ),
nelle parti più magre e private del grasso visibile. Pesci freschi o surgelati, come il merluzzo, la trota ecc. (La conservazione dei pesci a basse temperature è in grado di rallentare in misura consistente la sintesi di istamina batterica.) Formaggi freschi, ricotta e altri latticini, come il latte e la panna.

Frutta concessa: mele, cachi, meloni, pesche, prugne, uva spina e tutta quella non specificata tra i non concessi. Verdura a foglia larga preferibilmente fresca, cruda o cotta; lattuga, cicoria, songino, barbabietola**, bietola, broccoli, cetrioli, carote, zucchine, cetrioli, broccoli, cicioria, aglio, zucca, peperoni,  ravanelli, rabarbaro, asparagi; cipolle, cavolfiore.

Cereali: pane, pasta o riso integrali alternandoli ai prodotti raffinati. Olio extravergine di oliva, olio vegetale ( a parte quello fatto con semi vietati). Spezie ( a parte quelle non concesse)
Aceto di mele.

Esistono anche alimenti istamino-liberatori.

Sono alimenti che non contengono istamina o ne hanno poca, la cui ingestione può scatenare la liberazione di istamina da parte delle cellule del sistema immunitario, che la contengono. Questo processo avviene per opera di alcune proteine, tra cui la tiramina.

Ci sono anche altre cose che aumentano l’assorbimento dell’istamina, come alimenti irritanti per la mucosa gastrica tipo alcool, caffè e spezie; una dieta ricca di amidi e cibi confezionati o pieni di nitriti. Vanno, inoltre, presi in considerazione eventi come stress, afa, antibiotici, purganti, FANS, sforzi fisici e antibiotici. Come sempre, ricordo che la lista alimenti per intolleranza all’istamina è approssimativa. Va presa sempre come linea guida per stare meglio, sempre in concomitanza delle terapie e liste date dal proprio allergologo o medico.

Conclusioni…

L’intolleranza all’istamina, ricordo, è una condizione abbastanza rara da diagnosticare e può essere confusa con altro. Se si ha il dubbio di avere questa intolleranza, che deve essere diagnosticata da un professionista, è fondamentale parlare con il proprio medico o allergologo. I test e le analisi per la diagnosi vanno eseguiti solo in centri sanitari certificati e convenzionati. Le autodiagnosi, o il seguire le tendenze pensando di averle, sono nocive.

Allergie e intolleranze prevedono l’eliminazione di determinati alimenti, o categorie di alimenti. Evitare l’eliminazione di grandi gruppi di alimenti se non è accertata una giusta causa. Oltre la lista alimenti per intolleranza all’istamina qui presente, puoi anche consultare ricette su questo blog.

Per  allergia al nichel :

 

 lista alimenti concessi per il nichel

 

lista alimenti vietati per il nichel

 

Per celiachia:

la lista degli alimenti concessi e vietati ( clicca qui)

*per maggiori info sull’istamina potete recarvi sul sito.

**il succo di barbabietola è anche ottimo per abbassare i livelli di istamina nel sangue.

 

 

 

 

Chi siamoKikkalove

Sono da sempre allergica al nichel, alla polvere, all'aglio, ai profumi e molte alte cose....
Già solo il nichel è un'impresa, ma, purtroppo, le mie allergie sono aumentate perciò....
Idea!!! Iniziare un blog dove raccogliere tutto il mio sapere e la mia esperienza, utile a darmi una mano nella vita quotidiana con le
allergiesia a me che a chi ha problemi simili ai miei, creando piatti gustosi, priva di allergeni si, privo di gusto no!!
Se la ricetta non esiste, la creo!!
Questo blog è dedicato ad allergici, intolleranti, vegani e celiaci

20 commenti

  1. Non riesco a capire… il melone e le pesche, che vengono citati tra i cibi liberatori di istamina, vengono poi riportati tra i cibi consentiti… Ho letto varie liste bel web, ma ci sono molte contraddizioni. L’anguria è consentita?
    Grazie

    1. L’istamina non ha niente a che fare con il nichel, sono due cose diverse. Molti dei cibi che sono concessi a chi è allergico al nichel, non lo sono per chi è intollerante all’istamina. L’allergia al nichel si rileva tramite patch test; mentre l’intolleranza all’istamina tramite Dao test.
      Sono due patologie ben distinte e non va confuso con l’istamina usata come reagente durante i test allergici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.