Integratori per l’inverno – Quali vitamine e sali minerali prendere per aiutarci a prevenire i malanni invernali?

Integratori per l’inverno
integratori per l'inverno
Vitamins – healthy life concept

 

E’ inverno e dobbiamo affrontare tanti sbalzi di temperatura e la stagione invernale al meglio.
Vi voglio dare,perciò, qualche consiglio con alcuni estratti e consigli che ho trovato sul magazine della mia assicurazione sanitaria per affrontare al meglio la stagione invernali con consigli medici e del Ministero che vi riporto qui sotto…..
Spero vi sia d’aiuto….

L’abstract:

Il freddo invernale porta all’aumento di sindromi influenzali e rappresenta un rischio per soggetti più deboli, come bambini e neonati, anziani e malati cronici.
Per fronteggiare i problemi dati dalle basse temperature, il Ministero della Salute consiglia di assumere pasti e bevande calde ed evitare gli alcolici, che non aiutano a difendersi dal freddo poichè favoriscono una maggior dispersione di calore prodotto dal corpo.
In questo periodo, si ha più bisogno di vitamine e sali minerali, che fungono da integratori per l’inverno e aiutano a rafforzare il sistema immunitario e proteggere il nostro corpo da virus e batteri.
Un corretto apporto alimentare aiuta a soddisfare le richieste metaboliche dell’organismo, che aumentano con l’inverno.
La dieta invernale deve basarsi su verdure di stagione, che contengono vitamine e sali minerali, molto utili a difendersi dalle insidie del freddo.

Le verdure di stagione contengono:

vitamina A (e betacarotene, suo precursore)
Ferro

Vitamina D

la assorbiamo attraverso la luce del sole, si può integrare anche mangiando uova e pesce e aiuta a tenere lontano il raffreddore.

Vitamina C

si trova nella zucca, negli agrumi e nel kiwi: protegge tutto l’organismo, agendo da antiossidante naturale e contribuendo a mantenere un sistema immunitario sano.

Il betacrotene, precursore della vitamina A e la vitamina E, sono fondamentali per stimolare le difese immunitarie.

Cibi che contengono la vitamina A sono:

carote, barbabietole, cavolfiori, broccoli e carciofi; mentre quelli che contengono la vitamina E sono soprattutto frutta secca ed olio extra vergine d’oliva.
Il ferro, contenuto in carciofi e cardi o anche in legumi e pesce, è fondamentale per scongiurare l’anemia, che debilita le difese immunitarie, rendendoci più vulnerabili agli attacchi dei patogeni.
Per gli allergici al nichel, però, fare attenzione a consumare solo alimenti concessi.

Lo zinco

sostiene la corretta azione di protezione dell’organismo e lo possiamo trovare nelle noci, nei legumi, nei cereali integrali.

Vitamine del gruppo b 

hanno proprietà molto utili all’organismo umano, infatti costituiscono un ruolo essenziale al normale funzionamento del sistema nervoso e al tono muscolare dell’area gastrointestinale.
Sono, inoltre, fondamentali per i corretti processi di funzionamento della cute e dei capelli, per il cuoio capelluto, ma anche per la bocca e gli occhi e per il corretto funzionamento del fegato.
Soprattutto, le vitamine del gruppo B convertono i carboidrati in glucosio, utilizzato dall’organismo per produrre energia e sono fondamentali per il metabolismo di lipidi e delle proteine.

I consigli per la dieta invernale:

In inverno bisogna consumare molta verdura, ricca di fibre, fondamentali per la salute dell’intestino e per proteggerlo da attacchi esterni.
Tra questa, è utile scegliere quella a foglia verde , come spinaci, rucola, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, biete e verza, che rafforzano l’organismo.
Per chi allergico al nichel, ovviamente, consumare soprattutto verdura permessa e, nel caso di insufficenza di vitamine e sali, ci si può aiutare con dei multivitaminici,
In commercio ce ne sono tanti e adatti ad ogni esigenza, tra gli integratori per l’inverno.
 
Il Ministero della Salute, nel suo decalogo “Come difendersi dal grande freddo” consiglia di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, salvo diverso parere medico, preferendo soprattutto bevande calde.

Tra le misure di prevenzione troviamo:

1– All’inizio della stagione epidemica, chiedere al proprio medico se fare il vaccino influenzale o meno, raccomandata soprattutto a chi ha più di 65 anni o ai soggetti affetti da malattie croniche e a donne nel secondo o terzo trimestre di gravidanza.
2Regolare la temperatura degli ambienti interni in modo che sia conforme agli standard consigliati per l’inverno ( tra i 18 e i 22 gradi)

3Controllare il microclima.

Fare attenzione al grado di umidità:

l’aria troppo secca può causare irritazione delle vie aeree, specialmente se si soffre di asma o malattie respiratorie; è possibile utilizzare umidificatori( se tenete i panni in casa ad asciugare hanno la stessa funzione degli umidificatori ma, se troppo umida, utilizzate un deumidificatore).
Un’umidità eccessiva, invece, può provocare condense e favorire la formazioe di muffe.

4– E’ importate aerare adeguatamente gli ambienti, in particolare se ci sono persone malate.

Basta aprire per pochi minuti una finestra per cambiare l’aria viziata in una stanza.

5Fare attenzione agli sbalzi di temperatura quando si passa da un ambiente caldo ad uno freddo o viceversa.
6Fare particolare attenzione ai bambini molto piccoli e alle persone anziane non autosufficienti: coprirli bene e controllare periodicamente la loro temperature corporea

7Quando si esce, indossare sempre sciarpa, guanti, cappello e un giubbotto:

usare scarpe antiscivolo in caso di ghiaccio.
Se si parte per un viaggio in auto non dimenticarsi di portare coperte e bevande calde e di dotare l’auto di catene o pneumatici da neve.
Oltre a consumare i giusti nutrienti, che agiscono da integratori per l’inverno, è utile ricordare che la salute, in ogni momento dell’anno passa dalla prevenzione, ovvero dalla buona abitudine di fare regolamente attività fisica,  seguire un’alimentazione sana,movimento ed effettuare controlli periodici.

Io e gli integratori per l’inverno:

Io quando ne ho bisogno, mi faccio almeno 1 mese di vitamine o altri integratori, per aiutare il mio organismo a stare bene visto che con allergie e intolleranze l’apporto di alcune di esse non è sufficiente.
Nonostante una dieta ricca di frutta e verdura, le compresse hanno già il quantitativo giornaliero necessario(RDA).
Le vitamine sono ottime durante gli sbalzi di temperatura o dopo febbri e influenze.
Io per esempio ultimamente ho preso una confezione di multivitamine e minerali dda 365 compresse della SimplySupplements(mi trovo bene con questa ditta, da cui ho preso anche altri integratori). E’ seria e  i gli ingredienti di qualità.
Ogni mio acquisto è preceduto da ricerca sugli ingredienti, le loro qualità e controindicazioni e controllo il distributore e il venditore per essere sicura che mi arrivi il prodotto che cerco e di qualità.
In rete, ovviamente c’è il rischio di trovare bufale e ricevere fregature, perciò cerco di controllare il più possibile gli integratori per l’inverno che volete comprare.

I miei consigli:

Vi lascio i miei consigli, che sono frutto di ore di studio e ricerca e sono già stati testati da me.
Gli integratori sono ottimi anche per curare ernie, dolori e reumatismi.
Io soffro di  3 ernie e sono spesso infiammate e quest’anno ho iniziato a prendere degli integratori che aiutino le cartilagini a curarsi, come la condroitina, le glucosamine, MSM,  la boswelia, l’acido ialuronico, il collagene
(evitate il collagene di origine marino, prodotti da crostacei, di solito, non concessi per i nichelini).
Tutti aiutano a ridurre l’infiammazione e stimolare la ricrescita cellulare.
Alcuni li trovate tutti insieme, altri li prenderete  a parte… Io mi sono trovata bene con la marca HealthAid, inglese e che rispetta degli standard di qualità molto alti e rigidi.
Durante i cambi di stagione è anche utile, integrare la biotina per aiutare a rinforzare capelli e unghie.
Molto utile soprattutto nei periodi in cui i capelli tendono a cadere. Io in autunno e in primavera mi faccio un ciclo di biotina per rinforzare il cuoio capelluto e donare vitalità ai capelli, tra gli integratori per l’inverno.
Per altre curiosità  clicca nella sezione “Per saperne di più” e nella sezione “Consigli utili” per dritte su una vita ipoallergenica, a basso contenuto di nichel.
By Lericettedikikkalove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.