REFLUSSO GASTROESOFAGEO

REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO: COSA MANGIARE?

REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO: COSA MANGIARE?

REFLUSSO GASTROESOFAGEO

Quando si soffre di allergie, molto spesso con l’allergia al nichel, si va incontro all’insorgere della gastrite cronica e del reflusso gastroesofageo.

Il reflusso è una condizione benigna, anche se fastidiosa, che affligge molta popolazione e consiste nel rigurgito acido in bocca e in gola del cibo e da bruciore allo stomaco.

Si ha quando, una piccola quantità di succhi gastrici risalgono lungo l’esofago, arrivando fino in gola.

Siccome le pareti dell’esofago non sono predisposte a proteggersi dall’acido dei succhi gastrici, questi, risalendo, corrodono ed infiammano le pareti dell’esofago, infiammandolo.

Questi sono i sintomi più comuni e si hanno, soprattutto, dopo aver mangiato pasti abbondanti: il bruciore può estendersi dallo stomaco, fino al collo e alle scapole.

Altri sintomi del reflusso possono essere, anche se meno frequenti: singhiozzo, dolore toracico, nausea, difficoltà digestive, tosse e raucedine.

La causa è da imputarsi ad uno squilibrio di diversi fattori, a volte anche di tipo allergico o

Se il reflusso diventa cronico, si parla di malattia da reflusso gastro-esofageo (MRGE).

La terapia per il reflusso gastro-esofageo:

Per curare il reflusso gastro-esofageo, spesso vengono dati degli antiacidi, alginati e antisecretivi, ma conviene risolvere il problema alla radice, evitando alcuni cibi e preferendone altri.

Si può optare anche per rimedi naturali, tra cui il bibitone della salute a base di acqua calda, limone, zenzero, miele e curcuma ( leggi l’articolo qui)*.

Di seguito, riporto la lista degli alimenti concessi e vietati, rilasciata dall’Ausl di Pescara, dall’ambulatorio di Pneumologia

Anche il disturbo del sonno, la polmonite o l’asma possono essere dei sintomi atipici del reflusso ( per questo la mia lista è stata data dall’ambulatorio di Pneumologia), che possono rendere più difficile arrivare alla diagnosi della malattia.

Questa lista, che può essere un valido aiuto nella dieta quotidiana, va sempre, tarata insieme ad altre allergie che si possono avere.

Cibi da evitare:

  • fritti, piccanti, fermentati, affumicati, insaccati (salami, lardo)
  • cioccolato, panna, mascarpone, burro, strutto, gelati
  • vino bianco e vini frizzanti, acqua minerale e bibite gassate
  • the, caffè, ginseng(zenzero)
  • brodo, dadi ed estratti di carne, pomodoro crudo e cotto
  • cipolla ed aglio crudi ( permessi con moderazione se cotti)
  • spezie ( pepe, cannella, zenzero, anice paprika), menta
  • succhi di frutta ( soprattutto agrumi: arancio, limone, ecc)
  • ananas, frutta secca, kiwi
  • pane con molta mollica, pane con strutto

Cibi permessi:

  • olio d’oliva, uova, prosciutto crudo e cotto, bresaola
  • carne alla griglia, petti di pollo e tacchino, coniglio, pesce
  • banane, mele, pere ( con moderazione e sbucciate: uva, albicocche, pesche, susine, prugne)
  • patate, carote, cavoli, broccoli, finocchi, carciofi, legumi, zucche e zucchine
  • cereali (crusca e avena), pasta, riso, pane con poca mollica, crackers dolci e salati, biscotti con pochi grassi e senza creme
  • latte scremato, ricotta, feta, formaggi freschi e yogurt magri ( con moderazione: latte intero, mozzarella, yogurt interi)
  • vino rosso con moderazione

Altri consigli utili per evitare il reflusso sono:

  • dormire con la parte superiore del letto sollevata di 20/30 cm ( evitare cuscini, ma usare rialzi obliqui sotto il materasso o letti con tastiera sollevabile)
  • normalizzare il peso corporeo (ridurre il sovrappeso o l’obesità)
  • preferire pasti piccoli e frequenti, ricchi di fibre e proteine ed evitare pasti abbondanti e con molti grassi, soprattutto la sera
  • aspettare almeno 2 prima di coricarsi dopo il pasto
  • evitare bevande gassate ed alcolici ( non superare mezzo bicchiere di vino rosso duranti i pasti principali)
  • evitare il fumo di sigaretta

*L’acqua calda con miele, limone, curcuma e zenzero è un rimedio naturale per curare a gastrite e il reflusso gastroesofageo: va bevuto ogni mattina, a digiuno, 15 minuti prima di fare colazione.

Fonti:

per i sintomi e la parte medica_ sito: https://www.uwell.it/articoli-salute/reflusso-gastroesofageo-cause-sintomi-trattamento?gclid=CjwKCAjwwab7BRBAEiwAapqpTJwH-MunAFJ-T-yM_QBL2TTujf1DhErqoXxrX-I1WjHlI-7g-iVg2xoCLU8QAvD_BwE

per la lista della dieta e dei consigli: Ausl di Pescara, ambulatorio di Pneumologia

 

Disclaimer:

Le informazioni fornite in questo sito sono solo a titolo informativo e non vogliono sostituire in alcun modo terapie e diagnosi mediche.

Vedi anche:

ALLERGIE E INTOLLERANZE

LISTA ALIMENTI PER INTOLLERANZA ALL’ISTAMINA

ALIMENTAZIONE SENZA PROTEINE DEL LATTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.