piastra no smoke Moneta senza nichel

PIASTRA NO SMOKE MONETA SENZA NICHEL – RECENSIONE

PIASTRA NO SMOKE MONETA SENZA NICHEL

piastra no smoke Moneta senza nichel

La piastra no smoke Moneta senza nichel è un tipo di piastra, che ha una base in cui si mette l’acqua e la piastra superiore con i bordi bucherellati.

I bordi servono a far cadere il grasso di cottura dell’alimento scelto, nell’acqua: in questo modo si ottiene una cottura più leggera e senza fumo.

E’ lo stesso principio delle griglie elettriche, che hanno il fondo che si riempie di acqua, per una cottura gratinata e leggera.

Io conosco molto bene questo tipo di piastra.

Ne avevo una diversi anni fa, poi mi si è rovinata, dopo quasi un decennio di utilizzo.

Buttare quella piastra è stata una cosa difficile da fare, ma sono contenta che, dopo anni, finalmente ho potuto ricomprare una piastra no smoke….. e senza nichel!

Per questo motivo, appena l’ho vista su Amazon, l’ho ricomprata immediatamente!

Non so voi, ma a me la casa si riempie di fumo quando cuocio le bistecche ed altro sulla bistecchiera, nonostante la cappa aspirante e le finestre aperte!

piastra no smoke Moneta senza nichel

Le caratteristiche della piastra no smoke Moneta senza nichel:

Fortunatamente, l’offerta del pentolame senza nichel sta aumentando di anno in anno, arrivando a produrre anche la piastra no smoke.

La ditta produttrice è italiana, si chiama Moneta; è in circolazione dal 1875 e produce un’ampia gamma di pentole senza nichel, a prezzi accessibili.

Per dare qualche informazione in più sulla piastra no smoke, posso dire che, oltre che senza nichel, è senza PFOA e bisfenolo A, con tecnologia Artech stone ultra by Moneta, per un’aderenza superiore.

La ditta garantisce la piastra 5 anni, se si rispettano e istruzioni ed è possibile lavarla in lavastoviglie.

Sono sorpresa della garanzia così lunga, visto che, ormai, il pentolame di ultima generazione effetto pietra, senza nichel, ecc, purtroppo, non ha lunga vita.

Infatti, nonostante segua scrupolosamente le istruzioni per un corretto mantenimento della padella, in qualche mese, queste tendono a rovinarsi.

Ho comprato diverse padelle senza nichel, di marche differenti, pagandole anche un tombolo di soldi ( anche 75€ a padella!).

Il risultato è sempre lo stesso…si rigano anche se sono antigraffio; si smontano; si allentano pezzi e l’anti aderenza sparisce.

Eppure, ho pentole, comprate decenni, fa, che ancora sono senza graffi e non si sono disintegrate!

Spero che anche questa piastra mi duri parecchio, ma la devo ancora testare nel lungo periodo, per poterlo confermare.

Al primo utilizzo, come tutte le pentole di questo genere, va lavata per eliminare eventuali residui e polvere, quindi asciugata.

In seguito, va passato un leggero strato di olio sulla superficie, da asciugare in un secondo tempo.

Operazione che va fatta ogni tanto per mantenere le caratteristiche della piastra.

Come si usa la piastra no smoke Moneta senza nichel:

Dopo aver effettuato le operazioni pre utilizzo, la piastra va posata sul fuoco (va bene su tutti i fuochi eccetto l’induzione e non va usata in forno).

Versare l’acqua nel recipiente inferiore; posizionare la piastra sul recipiente; infine, passare alla cottura del cibo scelto.

I grassi di cottura si vanno a depositare nel recipiente inferiore senza fare fumo,come, invece, accade con le normali bistecchiere, ottenendo così anche una cucina adatta a chi sta a dieta.

Eh sì, perchè, eliminando il grasso non andiamo a “friggere” la carne, come normalmente tende a succedere con le normali bistecchiere, che si riempiono di grasso.

Il grasso, poi, surriscaldandosi, produce un sacco di fumo e, oltre ad essere nocivo per la salute, va ad ingrassare pareti e pensili della cucina.

Anche se tendo ad abbassare la fiamma e ad asciugare il grasso in eccesso dalla piastra, per diminuire il fumo e il grasso, non è sufficiente.

Questa piastra, invece, va ad eliminare questo problema, dando una  cucina più sana e una casa da dover pulire con meno fatica!

Primo utilizzo:

Dopo averla utilizzata, ho notato che la base contenente acqua è poco capiente e bisogna non riempirla troppo, altrimenti in cottura, poi, fuoriesce sulla parte superiore.

Un altra pecca che ho notato è che la cottura della carne è moooolto dietetica: alla carne non si forma la crosticina che a noi, in casa, piace tanto.

Il tipo di cottura della carne è proprio da chi sta a dieta ferrea, ma se si è amanti della carne ben cotta e abbrustolita, questa piastra non va bene.

E’ molto diversa dalla piastra che avevo prima: l’altra, cuoceva come una normale bistecchiera, eliminando il grasso nel vano sottostante; la no smoke, invece, non cuoce come una bistecchiera.

Prodotto senza nichel; bisfenolo A e PFOA.

Qui sotto trovate il link per acquistare quella che ho preso io, dove l’ho presa io:


Vedi anche:

RECENSIONI – I MIEI TEST PER VOI

BISTECCHIERA SENZA NICHEL E CADMIO ANTIGRAFFIO AETERNUM: la mia recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.