CROSTATA CON CREMA PASTICCERA SENZA LATTOSIO E FRAGOLE

Crostata con crema pasticcera senza lattosio e fragole

Con le temperature che si alzano, dei dolci con la frutta fresca sono molto invitanti…un classico tra questi dolci è sicuramente la crostata con crema pasticcera e fragole.

Un dolce tipicamente primaverile, fresco e gustoso, dove le fragole si armonizzano perfettamente con la crema e la friabilità della pasta frolla….

Vi propongo la mia versione riadattata per allergici al nichel, intolleranti al lattosio e alle proteine del latte.

ALLERGIA AL NICHEL: cosa mangiare e cosa non mangiare

Per quest’ultimi una nota: è vero che, stando attenti a eliminare tutto l’albume, anche se è un passaggio fastidioso, possiamo concederci questo dolce( infatti l’ho provato sulla mia persona) ma bisogna stare attenti a togliere del tutto l’albume e non esagerare con le dosi, altrimenti due crampi non ce li leva nessuno!

Passo ora a spiegare i vari passaggi, dandovi i link per le altre procedure che potete seguire facilmente

INGREDIENTI

400 GR PASTA FROLLA SENZA UOVA

400 GR CREMA PASTICCERA SENZA LATTOSIO

125 GR FRAGOLE FRESCHE

Preparazione della crostata con crema pasticcera senza lattosio e fragole:

Preparare la pasta frolla secondo le indicazioni e lasciarla raffreddare.

Ceci secchi per non far gonfiare il centro

Vi ri cordo i passaggi fondamentali per la pasta frolla:

Lavorare bene l’impasto fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo; far riposare almeno 20 minuti il panetto in frigo; coprire con dei ceci secchi o sfere da forno per non far lievitare troppo la base.

Cercate di stendere la pasta di uno spessore di 3/4 mm ma non esagerate altrimenti si gonfierà troppo in cottura, anche se deve avere una buona base, solida, per reggere la crema, altrimenti cederà.

Se si dovesse gonfiare troppo al centro, potrete aumentare lo spazio per contenere la crema, eliminando lo strato superficiale della crostata, facendo attenzione a non romperla, con l’aiuto di un coltello.

 

Con la frolla sbriciolata, potrete preparare delle cheesecake, per esempio, o una delle mie versioni al cucchiaio( tripudio al cioccolato, Vegcake alle fragole gluten e nichel free)

Stessa cosa per la crema pasticcera: seguire i passaggi e stare attenti al grado di densità voluto.

La crema pasticcera fatta con il latte di riso deve cuocere un pò di più per raggiungere la giusta densità, ma, come tutte le creme, una volta raffreddata si addensa maggiormente.

Mi raccomando a non farla troppo liquida, altrimenti il risultato finale della crostata verrà compromesso.

Togliere la base dallo stampo e poggiarlo su un piatto.

Versare la crema all’interno e stenderl in maniera uniforme con un spatola.

Decorare con le fragole tagliate a spicchi, a spirale, e riporre in frigo qualche ora per farla addensare.

Si può fare una versione totalmente vegana della crostata con crema pasticcera senza lattosio usando creme all’acqua( crema all’acqua al mango, crema vegan alle fragole, ecc)

Ricetta nichel free, senza latticini, senza lattosio e proteine del latte.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.