LA MELA, AMICA DEI NICHELINI

La mela amica dei nichelini

La mela, come dice un vecchio adagio “una mela al giorno toglie il medico di torno” è un frutto molto presente nella cultura italiana e vari studi hanno confermato la validità di questo detto per le sue proprietà e virtù. 

Ecco perchè viene definita la mela amica dei nichelini.

Ne vengono prodotte 2000 varietà solo in Italia, soprattutto al Nord, come nella Val di Non.

ALLERGIA AL NICHEL: cosa mangiare e cosa non mangiare

Caratteristiche:

Ha poche calorie, ha potere antiossidante e contiene provitamina A, B1, B2, B2, E, C, acido citrico, acido malico, niacina e acido folico, insieme a flavonoidi e carotenoidi, dall’effetto antiossidante.

Contiene molta acqua e viene usata molto nelle diete dimagranti, da mangiare anche prima dei pasti perchè dà subito un senso di sazietà, senza aggravare l’apparato digerente.

Ha un basso indice glicemico ma, in compenso, molte fibre utili contro i disturbi intestinali ( diarrea, calcoli biliari, gastroenterite, diverticolite, emorroidi).

Contiene minerali importanti per la salute, soprattutto del cuore,come potassio, calcio e ferro.

La mela, soprattutto quella rossa è considerata un farmaco naturale senza controindicazioni, proprio per la presenza di pectina, flavonoidi e polifenoli, che hanno proprietà antiossidanti.

Inoltre, riduce il rischio di contrarre malattie respiratorie come l’asma, aiuta a depurare il fegato e riduce l’invecchiamento delle cellule.

Vengono usate molto in cucina grazie alla loro versatilità.

Oltre ad essere ottime da mangiare fresche e da sole, sono utilizzate per insalate di verdura o di mare; per primi o secondi e in tantissimi dolci, sotto ogni forma.

Soprattutto per chi è allergico al nichel, ma anche per vegani e celiaci, la mela è un ottimo alleato e amico.

Data l’assenza di grassi e il quantitativo minimo di zuccheri, è adatto anche ai diabetici e per ridurre il colesterolo alto.

Grazie alla sua versatilità, oltre ad essere un alimento concesso, è un ottimo snack da portare a lavoro, scuola ,palestra.

Si può facilmente essiccare con un essiccatore per avere delle “patatine di mela” da portarsi dietro per gli attacchi di fame o cali glicemici.

L’essiccatore:

E’ molto semplice da preparare: si tagliano le mele a fettine o spicchi, con la buccia possibilemente che contiene pectina e aiuta il transito intestinale, e si dispone a raggiera sull’essiccatore.

Avrà bisogno dalle 8 alle 12 ore per eliminare il liquido. Poi il grado di essiccazione va in base al proprio gusto personale.

Sono molti gli alimenti che si possono essiccare, seguendo le istruzioni: fragole, pere, banane, ecc.

E’ un accessorio che tutti dovrebbero avere in casa.

A parte l’utilità in sè per una cucina sana e salutare, è un ottimo aiuto per i nichelini e gli snassini, quando non riescono a trovare prodotti idonei negli ingredienti o nella confezione.

Tuttavia, per chi non ha un essiccatore o non ha il tempo, esistono in commercio confezioni di patatine di mela, sia sottili che spesse, oppure si possono fare al forno.

Oltre le patatine, come snack vari ci sono le barrette di mela, la polpa di mela in brick, da sola o con altri frutti.

L’importante è che li prendiate con frutta concessa, senza conservanti e coloranti che sono da evitare.

La polpa di mela, oltre essere usata come frullato o snack, è molto utile per sostituire le uova nelle ricette dei dolci.

40 gr di polpa di mela per ogni uovo da sostituire.

Il risultato è molto buono: io lo uso sorpattutto per fare i biscotti e i muffin.

Va bene anche per i lievitati, ma bisogna stare attenti agli abbinamenti, perchè un pò il sapore, anche se delicato rimane. Per approfondimenti su come sostituire le uova clicca qui.

Si può anche usare  grattuggiata fresca per sostituire le uova.

Data la consistenza liquida ma corposa, la polpa di mela può anche sostituire lo yogurt nelle ricette. Sono presenti, infatti, vari gusti in commercio.

Bisogna però stare attenti al rilascio di liquido e controllare bene la cottura, che può essere più lunga rispetto a quella classica.

Io sono la prima che la uso la mela amica dei nichelini in tutte le sue forme, da fresca agli snack vari e me li porto sempre in borsa: a lavoro, dopo la palestra, a spasso per la città.

Ho sempre uno snack a base di mela dietro, soprattutto data al difficoltà di poter acquistare prodotti adatti con le mie allergie, che non sono poche!

In cucina, nella preparazione dei dolci, si usano soprattutto le varietà golden e red delicious, più dolci, ma potete sperimentare anche altre varietà, tipo Fuji, Pink, Morgenduft, verdi, ecc.

Ricette:

Esempi in cui ho utlizzato la mela o la sua polpa, o anche delle composte:

MUFFIN MELA E CANNELLA

MUFFIN VEGAN DI MELA

COOKIES VEGAN AI MIRTILLI ROSSI

COOKIES VEGAN AI FRUTTI DI BOSCO

COOKIES VEGAN ALLE CILIEGIE

COOKIES VEGAN CON CILIEGIE,UVETTA E GOCCE DI CIOCCOLATO

CUOR DI MELA VEGAN

La mela amica dei nichelini è destinata prevalentemente al consumo casalingo, per quello immediato ma anche in cucina per la preparazione di primi, secondi e diversi dolci. Inoltre si presta anche ad essere utilizzata per preparare in casa maschere di bellezza.

La mela amica dei nichelini è da sempre alleata della bellezza anche: ha un apporto calorico piuttosto basso e, grazie alla pectina, aiuta ad eliminare dal corpo le sostanze tossiche.

La pectina di frutta, soprattutto di mela, è l’unica che gli allergici al nichel possono usare ed è da ricercare quando si acquistano marmellate e confetture per la sua proprietà gelificante. 

La pectina chimica va invece evitata.

Altre destinazioni per le mele in industria sono: produzione di succhi,sidro, burro di mela, olio di semi di mela (molto utilizzato nei paesi del nord Europa ed ottenuto come sottoprodotto dalla produzione del succo e del sidro),creme, aceto di mele(valido sostituto della’aceto di vino bianco, soprattutto per i nichelini), produzione di alcol da distillazione da fermentati.

 

1 pensiero su “LA MELA, AMICA DEI NICHELINI”

  1. Pingback: KIKKALOVE IN CUCINA - LE RICETTE DI KIKKALOVE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.