LA ZEOLITE ATTIVATA

La mia zeolite

La zeolite è un minerale di origini vulcaniche, la cui composizione deriva dall’incontro tra lava incandescente e acqua di mare. La struttura della zeolite è microporosa e caratterizzata da numerosi volumi vuoti all’interno dei cristalli.

Il processo di zeolitizzazione, ovvero della trasformazione di rocce in zeoliti, è frequente in regioni con antica attività vulcanica, come nelle regioni di Paratunka e Pauzhetka in Kamchatka, e zone particolari in Nuova Zelanda e Islanda. L’unica miniera di zeolite in Italia, presente in Toscana tra Sorano e Pitignano, è in provincia di Grosseto.

La zeolite attivata può essere molto utile per chi soffre di allergia al nichel in quanto, assorbe i metalli pesanti che si trovano all’interno del corpo umano. La zeolite attivata costituisce un’ottima alternativa quando si affronta l’allergia al nichel e alcune delle sue principali conseguenze, come per esempio le criticità a livello dermatologico.
La zeolite clinoptilolite attivata è in grado di assorbire i metalli pesanti e tossici, senza influire sull’equilibrio dell’organismo, metalli come nichel, piombo, cadmio, ammonio, istamina e altri materiali che possono causare malattie croniche.  Chi decide di optare per una dieta senza nichel disintossicante si preoccupa spesso degli effetti che prodotti come la zeolite possono avere sull’apparato gastrointestinale: la zeolite transita senza venire assorbita dall’intestino, e non ha alcun tipo di conseguenza sulla digestione. Viene considerato atossico; tuttavia le persone molto sensibili potrebbero avere reazioni nervose, tipo mal di testa o nausea, data dalla disintossicazione del corpo. Avendo un’azione chelante, libera il corpo dalle tossine e apporta delle modifiche interen all’organismo
Alcuni studi hanno inquadrato gli effetti positivi della zeolite sulla perdita di peso in soggetti che soffrono di allergia al nichel con sintomi di natura gastrica riguardano soprattutto pazienti di sesso femminile.
La zeolite attivata non serve solo per curare l’allergia al nichel ma viene utilizzata anche da chi pratica sport a livello agonistico per diminuire l’acidosi lattica, in quanto diminuisce il senso di stanchezza, incrementando la capacità di concentrazione e aumentando la resistenza fisica.

Quali sono le proprietà terapeutiche?

La zeolite attivata produce degli effetti benefici molto rapidi su chi la assume, e contribuisce così all’eliminazione dei metalli pesanti dall’organismo.

C’è infatti chi parla di miglioramenti dal punto di vista della luminosità della pelle in seguito all’assunzione della zeolite, con diminuzione delle squamosità causate dalla dermatite. Un uso topico può aiutare in caso di acne, psoriasi e dermatiti o anche per problemi di disidrosi e sudorazione eccessiva. Basta poca polvere su un batuffolo imbevuto d’acqua.

Altro aspetto da non trascurare quando si parla dei benefici della zeolite è quello del miglioramento dei dolori articolari, accusati da diversi soggetti che soffrono di allergia al nichel.e’ un alleato della pelle e della fertilità; migliora le prestazioni  fisiche e mentali ed è immunostimolante.
La zeolite attivata può causare un generale indurimento delle feci ed episodi di stitichezza.

Per questo motivo è opportuno, quando si decide d’iniziare ad assumere tale integratore, ci si deve impegnare anche a mantenere alto l’apporto idrico quotidiano, non scendendo sotto i 2 litri di acqua ogni giorno, possibilmente lontano dai pasti.
Tra le altre proprietà benefiche della zeolite si può citare anche l’influenza sui processi foto ossidativi, che costituiscono una delle più importanti cause delle patologie oculari.

La zeolite attivata viene utilizzata anche quando si devono iniziare processi di ripresa da stress fisici importanti, come per esempio quelli successivi a interventi chirurgici invasivi.
La zeolite attivata, come già ricordato, non ha effetti collaterali, e può essere assunta da persone di qualsiasi età senza particolari controindicazioni riguardo allo stile di vita.

Questo prodotto può essere assunto considerando comecapsule o polvere.
Per quanto riguarda le capsule, il dosaggio ideale è di 2/3 compresse al giorno. Si consiglia spesso di assumerla per un ciclo di 30 giorni, con una pausa successiva di 3/5 giorni.
Per quanto riguarda invece la polvere, il suggerimento è quello di assumerne tre cucchiai al giorno per circa tre mesi, possibilmente prima dei pasti (un difetto di questa formulazione è quello di avere un sapore non sempre gradevole).

In Giappone, dal 1996 l’uso della zeolite è stato autorizzato  come additivo alimentare, dove si è visto che l’aggiunta di zeolite comportava un maggior valore nutritivo degli  alimenti e minori disturbi digestivi.

Dal 1998  a oggi si sono registrati una quarantina di brevetti utilizzati in campo medico.

La zeolite fu utilizzata anche a Hiroshima e Nagasaki, a Chernobyl e per aiutare le persone colpite da radiazioni. Recentemente, è stata utilizzarta per ripulire il mare dalle radiazioni dopo il disastro di Fukushima.

 La foto che vedete è la foto della marca di  zeolite che sto usando io in questo periodo, dopo aver visitato decine e decine di siti e aver letto tutto il possbilie sulla zeolite e sulle modalità di lavorazione; nonchè sulle varie aziende. Questa, una ditta tedesca, mi è sembrata la più sicura e affidabile. da cui comprare la zeolite per me.

Io ho fatto un ciclo di un paio di mesi 2 compresse al giorno mezz’ora prima dei pasti. La uso anche come “salvasgarro” quando mangio qualcosa con più nichel da quando mi sono depurata per limitare il sovraccumulo e ridurre possibili reazioni allergiche. Risulta molto utile quando non si segue una dieta detox  o un regime a basso apporto calorico. Indicato per gli svogliati e per chi non può per lavoro.

Ci sono, comunque, molti siti, farmacie  e parafarmacie che vendono la zeolite attivata in polvere o compresse.

Chiedere sempre al vostro medico, però, se il suo possa interferire con altre patologie presenti o con altri medicinali che prendete.

State sempre attenti da  chi comprate i prodotti, soprattutto se li dovete ingerire, onde evitare che vi diano dei materiali industriali, tossici e a volte letali. Controllate sempre il sito della ditta produttrice, mandate una mail o, comunque, assicuratevi della qualità e affidabilità del prodotto e della ditta produttrice onde evitare spiacevoli episodi.

Clicca sull’immagine per altri risultati di riceerca per la zeolite attivata

zeolite