CROCCHETTE DI PATATE E FAGIOLINI

CROCCHETTE DI PATATE E FAGIOLINI

CROCCHETTE DI PATATE E FAGIOLINI

CROCCHETTE DI PATATE E FAGIOLINI

Le crocchette di patate e fagiolini è nato perchè mi erano avanzati dei fagiolini ripassati in padella, che ho deciso di sfruttare, per questo piatto.

Mi piace fare abbinamenti diversi dal solito, per ottenere nuovi sapori, soprattutto avendo una scelta di ingredienti limitata.

Quando, infine, il risultato mi soddisfa, lo condivido con chi segue il mio blog, per far scoprire una nuova combinazione di sapore anche a loro.

Andiamo a vedere come preparare questo piatto che fa parte della sezione “Cucina del riciclo“.

INGREDIENTI:

2 PATATE LESSATE E SCHIACCIATE

100  GR FAGIOLINI LESSATI E RIPASSATI IN PADELLA

1 UIVO

OLIO

SALE  E PEPE

ROSMARINO

PEPERONCINO DI CAYENNA

PANGRATTATO

10 OLIVE VERDI ( che abbiano solo ingredienti concessi)

Preparazione delle crocchette di patate e fagiolini senza nichel:

Lessare le patate, sbucciarle e schiacciarle con uno schiacciapatate in una ciotola.

Lavare i fagiolini in acqua e bicarbonato, per eliminare eventuali pesticidi; lessarli, infine, ripassarli in padella con olio, sale e pepe.

Sciacquare le olive che, per i nichelini, non devono avere additivi o ingredienti non concessi ( vedi lista qui), poi denocciolarle.

Mettere i fagiolini e le olive in un tritatutto e frullare.

In una ciotola unire le patate,  le olive e i fagiolini tritati; aggiungere il sale e le spezie e assaggiare per controllare la sapidità ed il gusto.

A questo punto, mescolare, aggiungere l’uovo per unire tutti gli ingredienti, infine il pangrattato, per ridurre l’umidità eccessiva del composto, fino ad ottenere una buona consistenza, che regga la frittura.

Il tuorlo, se si vuole fare una versione vegan, può essere sostituita con acqua e fecola ( guarda qui come sostituire l’uovo)

Formare le crocchette, di forma oblunga arrotondata.

Volendo, aggiungere ingredienti a piacere, secondo i gusti ( prosciutto,  mozzarella, ecc) e le proprie esigenze alimentari.

Questa versione non ha latticini, perchè è ideata per chi non può mangiarli.

Passare solo nel pangrattato le crocchette: l’umidità insita nel composto non ha bisogno di altri ingredienti.

Però, se si vuole una panatura più croccante e decisa, effettuare i passaggi classici di panatura in farina, uovo e pangrattato, anche con doppio passaggio.

Infine friggere in olio di riso, soprattutto per chi è allergico al nichel; scolare e adagiare su carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso.

Servire le crocchette di patate e fagiolini senza nichel con contorno a piacere ( guarda qui qualche idea senza nichel).

Ricetta vegetariana, senza nichel, aglio, lattosio, proteine del latte, caseina; senza glutine con pangrattato idoneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.