INTOLLERANZA AI SOLFITI

INTOLLERANZA AI SOLFITI

INTOLLERANZA AI SOLFITI

INTOLLERANZA AI SOLFITI

L’intolleranza ai solfiti o anidride solforosa, come viene anche denominata, è un’intolleranza che si sviluppa quando il metabolismo non riesce ad eliminare queste sostanze.

L’anidride solforosa fa parte dei 14 allergeni che, per legge, devono essere obbligatoriamente citati nella lista ingredienti dei cibi e nei menù.

Nella lista ingredienti si può trovare la scritta “solfiti”, “anidride solforosa” o anche delle sigle:

E 220, E 221, E 222, E223, E224, E225, E226, E227 ed E228.

Queste sostanze vengono aggiunte per dare sapore ai cibi, per conservarli e mantenerli inalterati per lunghi periodi.

Usi nell’industria alimentare:

I solfiti vengono usati  per la produzione di vini, bevande alcoliche birre, prodotti da forno, pesce e crostacei, marmellate, sciroppi, frutta secca, patate.

Inoltre, si trovano nelle carni lavorate, conserve di pomodoro e molti prodotti confezionati.

Sintomi:

Se l’organismo ingerisce una quantità troppo elevata di queste sostanze e non le riesce a metabolizzare, si avrà un accumulo nel corpo.

Da ciò derivano sintomi come mal di testa, vampate di calore, grave perdita di peso, carenza di vitamine del gruppo B;

Altri sintomi sono rinosinusite vasomotoria, orticaria, asma, gonfiore e dolore addominale,nausea, diarrea, vomito, senso di costrizione, sudore, cefalea e prurito.

I sintomi dell’intolleranza agli additivi sono molteplici, soprattutto quando si ha un forte accumulo e l’intolleranza diventa cronica.

La terapia per l’intolleranza ai solfiti prevede l’eliminazione dei cibi contenenti i solfiti per un determinato periodo, stabilito dallo specialista ( allerogologo, nutrizionista, gastroenterologo).

Il periodo di tempo varia da persona a persona e la reintroduzione di alimenti contenenti solfiti, si farà dopo controlli di routine.

Dopo i test, si  fa una verifica, per vedere se insorgono nuovamente reazioni di intolleranza e se questa è regredita.

Se l’intolleranza rimane, l’unica soluzione è evitare la sostanza che dà problemi al fisico.

Vedi anche:

ALLERGIA E TEST DA FARE

ALLERGIE E INTOLLERANZE

LISTA ALIMENTI PER INTOLLERANZA ALL’ISTAMINA

CELIACHIA- LISTA ALIMENTI CONCESSI/VIETATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.