crostata di mele vegan senza nichel

CROSTATA DI MELE VEGAN SENZA NICHEL

CROSTATA DI MELE VEGAN SENZA NICHEL

CROSTATA DI MELE VEGAN SENZA NICHEL
versione con marmellata di mandarini

CROSTATA DI MELE VEGAN SENZA NICHEL

La crostata di mele e un classico, ma normalmente non è concessa per chi è allergico al nichel perché c’e la marmellata di albicocche.

Io ho preparato le mie versioni, senza nichel, latticini, uova e lievito, ideale per vegani, allergici alle uova, al latte, alle proteine del latte, al lievito e agli intolleranti al lattosio.

Sia la versione in cui ho usato la marmellata di pesche, che, inaspettatamente, con la marmellata di mandarini, sono uscite molto buone e le riporto di seguito.

Le marmellate che ho usato le ho fatte io ( trovate la ricetta della marmellata in casa cliccando qui), ma se usate marmellata confezionata ricordate che deve avere solo succo di limone e pectina di frutta per gli allergici al nichel.

INGREDIENTI PER LA FROLLA

250 GR FARINA 00

100 GR ZUCCHERO A VELO

60 ML OLIO EVO

70 ML ACQUA

SUCCO E SCORZA DI MEZZO LIMONE

1/2 CUCCHIAINO DI BAKING POWDER ( O 3 GR CREMOR TARTARO + 3 GR BICARBONATO)

1 CUCCHIAINO DI PASTA D’ARANCE

PER LA FARCIA:

2 MELE GOLDEN

ZENZERO IN POLVERE

MARMELLATA Q.B DI PESCHE O MANDARINI

Preparazione della pasta frolla per la crostata di mele vegan senza nichel:

Unire le polveri setacciate in una ciotola; i liquidi in un’altra

Emulsionare i liquidi insieme alla scorza di limone e alla pasta d’arancia e unirla alle polveri.

Amalgamare il tutto e formare un panetto.

Coprire con pellicola e mettere in frigo a riposare per 30 minuti.

Preparazione della crostata di mele vegan senza nichel:

Lavare e sbucciare due mele, tagliarle a fettine di 3/4 mm quindi spruzzare del limone su di esse per non farle annerire.

Scaldare il forno a 180 gradi in modalità statico.

Mettere il panetto su un piano di lavoro infarinato e lavorare un altro po’ la frolla.

Stenderla ad un’altezza di 4 mm almeno, facendo attenzione a non farlo troppo sottile al centro.

Oliare e infarinare uno stampo.

Spostare la frolla nello stampo e farla aderire bene, eliminando gli eccessi con una spatolina in plastica rigida in modo da non graffiare lo stampo.

Bucherellare con una forchetta la frolla, in modo da non farla gonfiare in cottura.

Prendere la marmellata di pesche o mandarini (oppure albicocche per chi non è allergico al nichel) e versare un paio di cucchiai all’interno.

Stendere con una spatola a gomito la marmellata su tutta la superficie della crostata.

Se è troppo densa, metterla in una ciotola e passarla 10/15 secondi al microonde per ammorbidirla e renderla più facile da stendere.

A questo punto, iniziare a posizionare le fettine di mela a raggiera.

Stesura della farcia della crostata di mele vegan senza nichel:

Nella versione con la marmellata di pesche nella foto qui sotto, ho fatto un solo strato di mele.

Potete dosare la marmellata a piacere, ma consiglio di non farla troppo alta altrimenti potrebbe risultare troppo dolce la crostata.

CROSTATA DI MELE VEGAN SENZA NICHEL
versione con marmellata di pesche

Nella versione con la marmellata di mandarini, invece, ho fatto 2 strati di mele e un leggero strato di marmellata di mandarini.

Spolverare con dello zucchero di canna, che una tantum si può usare e una spolverata di zenzero in polvere,

Se non volete usare lo zucchero di canna, una volta cotta la crostata, potete spennellare le mele con un leggero strato di marmellata precedentemente passato in un pentolino con un cucchiaio d’acqua, per ammorbidirlo.

Cuocere per 30/40 minuti in base al vostro forno fino a doratura della frolla.

Gli ultimi 10 minuti ho spostato su statico + ventilato per fare dorare bene la superficie.

Una volta sfornata la crostata, spostarla su una gratella e farla raffreddare.

Ricetta vegana( senza latte,burro e uova), senza nichel, lattosio, proteine del latte, lievito

Per altre ricette senza latticini e uova clicca qui


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.