SEDANINI CON ZUCCHINE INDIVIA BELGA E MACINATO

SEDANINI CON ZUCCHINE INDIVIA BELGA E MACINATO

sedanini con zucchine indivia belga e macinato

 

 

 

 

 

 

Un primo veloce da preparare, per tutti i giorni, ma ricco di tutti i nutrienti e le energie che servono per recuperare le energie spese durante la mattina e per affrontare il pomeriggio😊

Questa ricetta, a basso contenuto di nichel, è perfetta per chi sta in reintroduzione, sempre in base alla propria tolleranza.

L’indivia belga, infatti, è meglio consumarla in reintroduzione, perchè potrebbe non essere ben tollerata in alcuni soggetti.

Anche io, a volte la tollero e a volte no, in base anche a dove la compro e, quindi, al diverso contenuto di nichel in esso.

Vi ricordo che, infatti, la concetrazione del nichel in un alimento varia anche in base al tipo di terreno, acqua, aria, pesticidi e impianti attorno che possano esserci.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

200 GR SEDANINI

150 GR MACINATO SCELTO


2 CESPI DI INDIVIA BELGA

1 ZUCCHINA

OLIO, SALE E PEPE

TIMO

CURCUMA IN POLVERE

ZENZERO IN POLVERE

PEPERONE DOLCE IN POLVERE

10 ML VINO BIANCO (FAC)

Preparazione dei sedanini con zucchine indivia belga e macinato:

Lavare la zucchina e l’indivia belga sotto acqua corrente.

Eliminare le estremità dalla zucchina e tagliarla a dadini.

Tagliare a metà i cespi di indivia belga, elimiare il torsolo centrale e tagliare a striscioline.

( I coltelli devono essere in acciaio 18/0 o in acciaio al carbonio che non hanno nichel).

Scaldare l’olio in una pentola alta senza nichel, ovviamente, con le spezie; dopodicchè versare le verdure e cuocerle per una decina di minuti, aggiungendo 2 dita di acqua.

Quando le verdure saranno cotte, aggiungere il macinato, regolare di sale e sfumare con del vino bianco.

Il vino bianco è concesso per il  nichel, in piccole dosi poichè l’alcool, che dà maggiori problemi, evapora.

In ogni caso, per ridurre ulteriormente il quantitativo di nichel, per chi è intollerante all’istamina o astemio, il vino può essere eliminato tranquillamente dalla ricetta.

Nel frattempo lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolare e unire la composto per saltare il tutto insieme un minuto o 2, aggiungendo un paio di cucchiai d’acqua per legare il tutto.

Ricetta nichel free, adatta anche ai celiaci, con l’utilizzo di pasta gluten free,

Per altre ricette senza nichel clicca qui; senza glutine clicca qui.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.