senza nichel e lievito di birra

PAGNOTTELLE MISTO SEMOLA

Pagnottelle misto semola

pagnottelle misto semola senza nichel e lievito di birra
pagnottelle appena sfornate

Questi panini misto semola, sono nati da un mix improvvisato da me nel giorno del rinfresco del licoli che, si sa, ti spinge a “produrre” qualcosa perchè dispiace buttare l’esubero.

Ero lì, impastatrice al fianco e ho “buttato” dentro quello che mi è venuto in mente, con l’intento di usare la semola che ancora usavo mai.

Ho, nella mia lista mentale l’intenazione di fare il pane tutto semola ma, prima di buttarmi nell’impresa, ho deciso di fare una ricetta più semplice e meno lunga a livello di ore di lievitazione.

INGREDIENTI:

200 GR LICOLI RINFRESCATO E RADDOPPIATO

250 GR FARINA 00 W 260

250GR FARINA  DI GRANO DURO

50 ML OLIO DI RISO

30 ML OLIO D’OLIVA

30 ML LATTE DI RISO

10 GR SALE

200 ML  ACQUA

1 CUCCHIAINO DI ZUCCHERO

Preparazione dei panini misto semola:

Prendere 50/60 gr di licoli, rinfrescarlo e farlo raddoppiare (circa 4 h)

Ho sciolto in primis il lievito nell’impastatrice con l’acqua, ho aggiunto lo zucchero e poi il latte e mescolato per bene. Sciolgo il lievito prima a mano con una spatola in silicone e poi faccio partire l’impastatrice, così da assicurarmi di sciogliere bene il lievito e evitare i grumi.

Versare la farina 00 e impastare a velocità 2, o lavorando a mano l’impasto; aggiungere l’olio e continuare a far andare la macchina.

Aggiungere il sale, poi la semola e impastare fino a quando l’impasto incorda e diventa omogeneo.

Nel finale, io prendo l’impasto  e lo lavoro un pò a mano, su un piano di lavoro infarinato, facendo un pò di pieghe  mentre arrivo all’elasticità che desidero.

Oliare una ciotola da lievitazione e inserire l’impasto.

Lavorarlo un altro pò nella ciotola, a mò di pieghe, poi  fare un taglio a croce sulla forma, chiudere e lasciar lievitare fino al raddoppio( almeno 4 h con la bella stagione: di più con il freddo.

Nelle tempertature invernali o se si hanno tempistiche ristrette, si può lasciare l’impasto chiuso in forno spento ma con la luce accesa che mantiene una temperatura costante di 30 ° C gradi.

In commercio, ho trovato al Lidl,nel mio caso, una ciotola in silicone richiudibile per impasto e cottura del pane che si può usare, per l’appunto, per impastare, far lievitare e per cuocere il pane.

E’ comodo quando volete usare un forno caldo ad una temperatura un pò più elevata, senza far sciogliere o rovinare i contenitori in plastica).

Dopo il raddoppio, prendere l’impasto e staccarlo dalla ciotola; staccare dei pezzi di impasto, fare delle pieghe di riinforzo, quindi stendere con un mattarello l’impasto e arrotolarlo su sè stesso.

Far lievitare ancora altre 2 h almeno o fino al raddoppio.

Prima lievitazione delle pagnottelle misto semola

Se volete fare dei tagli al pane è questo il momento, prima della seconda lievitazione.

Se aspettate il momento dell’infornatura, le pieghe non si apriranno ed usciranno come il pane nella foto( errore mio, non mi aspettavo questa reazione, ma avendo creato un impasto più da panino era normale che i tagli non si aprissero)

Scaldare il fonro in modalità ventilato a 220 ° C gradi ( io ho uno Smeg pirolitico che preferisce il ventilato; altre marche potrebbero preferire la cottura in modalità statico).

Spruzzare un pò d’acqua nel vano prima di infornare le pezze e far cuocere 10 minuti a 220° C gradi, poi abbassare la temperatura a 200 °C gradi  e cuocere altri 20 minuti.

Le pagnottelle misto semola saranno croccanti fuori e morbido dentro.

Potete conservarlo in una busta di plastica o meglio ancora in sacchetti di carta tipo quella che danno ai panifici sarebbe il top, ma va bene anche avvolto in un tovagliolo e poi messo in un sacchetto di cotone per il pane.

Il tovagliolo assorbirà l’umidità in eccesso, evitando muffe.

Si può anche chiudere dentro i sacchetti freezer e metterli in congelatore per averli disponibili all’occorrenza.

Per scongelarlo, scaldare il forno a 200° C gradi ventilato e infornare per 10 minuti.

La ricetta delle pagnottelle misto semola non ha lievito di birra, nichel o latticini ed è indicata per chi ha allergia al nichel, alle proteine del latte, intolleranti al lattosio e vegani. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.