MUFFIN VEGAN SENZA NICHEL

MUFFIN VEGAN SENZA NICHEL

La tradizione….

I muffin sono uno dei dolci più buoni e  versatili della tradizione inglese e americana, rigorosamente lievitati con cremor tartaro e bicarbonato di sodio.

Dai gusti più disparati e con i frosting più alternativi, riempiono le vetrine delle pasticcerie e si trovano in tanti gusti, dal più classico al più alternativo.

Io adoro i muffin e li facevo spesso prima delle allergie, con tutti i tipi di frosting più comuni, dalla crema al burro al frosting alla philadelphia. Da quando ho dovuto rinunciare a latte e uova, però, i muffin sono diventati uno dei miei incubi peggiori, perchè non  si  cuocevano all’interno.

Ho avuto  qualche buon risultato, come i muffin all’arancia, alle mele; al cioccolato, con gocce di cioccolato, mele e mandorle non per me ovviamente ed altri ancora, ma il muffin semplice ancora riuscivo a farlo e ho buttato teglie e teglie di impasto.

Da quando ho iniziato questa esperienza con il blog mi sento e mi confronto con diverse altre blogger, dandoci suggerimenti a vicenda, per riuscire a migliorare sempre le nostre preparazioni e correggere eventuali difetti.

La svolta…

La ricetta di questo muffin vegan senza nichel è partita dalla ricetta di un’altra blogger Carla, che ha il blog per gli intolleranti al lattosio “Merenda alla Carlona”.

Le stavo raccontando i miei problemi con le cotture dei muffin e ho scoperto che non ero la sola, ne aveva anche lei!!….abbiamo parlato e mi ha  mandato la sua ricetta a cui ho apportato le modifiche per renderlo adatto a me( lei cuoce in fornetto Versilia e dovevo modificare per forza di cosa dosi e tempistiche)

Della ricetta originale rimane solo il quantitativo di olio, anche se ne ho cambiato il tipo….per chi è interessato la può trovare qui.

INGREDIENTI PER 8 MUFFIN VEGAN SENZA NICHEL:

200 GR FARINA 00

100 GR ZUCCHERO

50 ML OLIO DI RISO

150 ML ACQUA

SCORZA E SUCCO DI 1/2 LIMONE

1/2 CUCCHIAINO DI BICARBONATO  DI SODIO + 1/2 CUCCHIAINO DI CREMOR TARTARO

Procedimento:

In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti secchi senza il lievito( cremor e bicarbonato).

Per praticità, io ho sempre pronto un barattolo  di vetro di baking powder, chiuso ermeticamente.

In un’altra ciotola mescolare i liquidi.

Unire i due composti e mescolare bene fino ad ottenere un composto morbido ma non troppo liquido, tipo yogurt.

Scaldare il forno a 160 °C gradi in modalità ventilato( se avete uno Smeg) o statico se lo prevede il vostro forno.

Oliare e infarinare i pirottini.

Aggiungere il lievito proprio alla fine, poco prima di infornare ( il cremor tartaaro e il bicarbonato hanno un potere lievitante breve, perciò vanno messi sempre per ultimi, poco prima di infornare, quando si tratta di lievitati).

Versare 2 cucchiai abbondanti di impasto in ogni pirottino o, comunque, fino ad arrivare ai 3/4 del pirottino.

Cuocere per almeno 20/25 minuti, in base al vostro forno.

Possono bastare anche 18 minuti in alcuni casi.

Regolatevi sempre con il vostro forno e in base alla densità dell’impasto.

Controllare sempre la cottura dei vostri muffin prelevandone uno( la prova stecchino non funziona bene con i dolci a base d’acqua e può trarvi in inganno).

I muffin vegan senza nichel, a base acquosa, come tutti i prodotti che non hanno burro e uova hanno bisogno di tempi più lunghi di cottura.

Ricetta vegan( senza latticini e uova), senza nichel e  senza lieviti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.