Focaccine speziate

FOCACCINE SPEZIATE CON LICOLI

Focaccine speziate con licoli

Focaccine speziate

Il mio lievito non ne vuole sapere di stare giù da quando l’ho rinfrescato, probabilmente sente il caldo anche lui sebbene stia in frigo…perciò, ne ho preso 60 gr e li ho rinfrescati leggermente con 20 gbr di acqua e 20 gr di farina 00 w170; il  resto l’ho sforchettato, gli ho rimesso un cucchiaino di zucchero e riposto in frigo,sperando che rimanga giù!

Con questi 100 gr di licoli, che ho fatto riposare per 30 minuti circa, ho deciso di farci delle focaccine speziate.

Sono perfette per accompagnare cibi sugosi, per preparare dei “panini d’autore” o per delle feste; aperitivi con gli amici. Dopo un paio di giorni, le scaldate sulla bistecchiera o sullo scaldavivande e diventano ancora più buone con quel tocco di croccantezza.

INGREDIENTI PER 8/9 FOCACCINE CIRCA (217 cal per 100 gr circa):

100 GR LICOLIaperitivi, idee per feste

3/4 GR MAX DI SPEZIE( CURCUMA 1/ 2GR + UN PIZZICO DI TIMO, PEPE, PAPRIKA DOLCE E ZENZERO)

8 GR SALE

40 ML OLIO EVO

150 FARINA DI KAMUT

250 GR FARINA 00

300 ML ACQUA

Preparazione delle focaccine speziate con licoli:

Per prima cosa ho sciolto il lievito nella metà dell’acqua, poi ho aggiunto il sale e le spezie e ho mescolato; quindi l’olio.

A questo composto ben mescolato, ho aggiunto, poco alla volta le farine setacciate e l’acqua restante, un pò alla volta, fino ad inglobare tutta l’acqua e tutta la farina…. questo impasto risulterà più appiccicoso perchè, volutamente, ho voluto creare un impasto con un’idratazione più alta, sperando in un buon risultato!!

Ho impastato il tutti prima con una spatola di silicone dura e poi, trasferendolo in una ciotolina più piccola, a mano per farlo incordare bene. Una volta impastata per bene facendo delle pieghe nel mentre se riuscite, caso mai aiutandovi con poca farina, far lievitare per almeno 1 h; poi procedere  con un giro di pieghe in ciotola.

I
Impasto dopo 1 h

 

Far lievitare ancora 1 h e fare un altro giro di pieghe in ciotola.

Lasciare lievitare per 2 h almeno, poi procedere a pezzare l’impasto, che risulterà morbido e appiccicoso ancora sotto le mani.

Formare delle palline, pirlando un pò l’impasto e adagiarlo su una placca da forno ricoperta di carta da forno. Io stendo con le mani un velo leggero di olio e farina per non far attaccare troppo l’impasto sulla carta forno.

Lasciar lievitare almeno 2 h ancora, quindi scaldare il forno a 200 C gradi e cuocere le focaccine per 15/20 minuti in modalità statico.

Ricetta vegan, senza nichel e lievito di birra. Adatta per preparare dei panini da portare con sè fuori casa, ideale per panini sfiziosi o da usare come pane. Fantastica da inzuppare in intingoli e salse

Ho preparato anche una versione di focaccine speziate a lunga lievitazione, con un’idratazione leggermente più alta: l’impasto deve rimanere appiccicoso alle mani… è un pò più difficile da lavorare ma risulterà più soffice ed alveolato, soprattutto dopo aver fatto qualche giro di piega in ciotola per 2 volte a distanza di 1 h e poi a lievitare per tutta la notte.

Focaccine speziate ad alta idratazione 17 h di lievitazione

Ho aggiunto 30 ml di acqua e di olio in più all’impasto, più o meno (faccio sempre a occhio…è una disgrazia!!aahahhahaha)

La mattina, ho sgonfiato l’impasto e fatto le forme. Ho prelevato un pò di impasto e l’ho “versato” sulla teglia ricoperta di carta forno, formando una spirale o facendolo cadere su sè stesso. Dico così perchè l’impasto era molto elastico ed appiccicoso, non facilmente maneggiabile. Con le mani oliate, ho pressato leggermente sulla superficie per stendere un pò le pallotte che si formavano. ho lasciato lievitare altre 2 h, poi ho infornato in modalità ventilato per 30 minuti circa su 2 livelli.

Impasto dopo una notte a lievitare

Il mio forno nuovo, predilige questa modalità per la cottura del pane.

Normalmente si cucina in modalità statico per 20 minuti, possibilmente con una ciotola d’acqua sul fondo e una spennellata d’olio sulle focaccine( potete saltare questo passaggio se le volete più light). Nel dubbio, controllate sempre le istruzioni  del vostro forno perchè ogni marca e modella ha le sue impostazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.