CRACKERS DOLCI ALLE MELE NICHEL FREE

Crackers dolci alle mele nichel free

Le ricette più strane mi escono quando ho voglia di qualcosa di dolce e particolare per merenda. Era una volta che aprivo il mobiletto e prendevo una merendina, un biscotto o qualche schifezza supercalorica e dolce…quei tempi, ormai, sono passati.

Se ho voglia di qualcosa di dolce me lo devo fare, o inventare in base alle voglie del momento e sperare che riesca!!! Eh sì, perchè non è detto che mi riesca al primo colpo o che il risultato finale sia quello che avevo in mente…. negli ultimi mesi ho fatto molti biscotti perchè si conservano meglio: ho la scorta per la settimana.

Per quanto riguarda i lievitati, invece, il discorso è più complicato perchè senza uova e latticini è più difficile farli lievitare e cuocere bene dentro.

In questo pomeriggio pigro e voglioso, ho deciso di provare ad ottenere un base per strudel senza uova, sperando di ottenere una base buona a cui aggiungere le mele, da servire tipo tartina o crackers, o proprio come uno strudel rivisitato e più leggero.

La base che ho ottenuto è molto adatta a fare da base alle mele ed è ottima con un pò di sciroppo d’acero sopra….fantastici da mangiare caldi, i crackers dolci alle mele nichel free diventano croccanti quando si raffreddano.

INGREDIENTI:

130 GR FARINA 00

50 ML ACQUA

1 CUCCHIAIO DI FECOLA DI PATATE

UN PIZZICO DI SALE

1/2 CUCCHIAINO DI ZUCCHERO

5/10 ML  DI LIMONE

5/10 ML OLIO EVO

ZUCCHERO DI CANNA Q.B.

BURRO DI RISO Q.B.

1 MELA

Preparazione dei crackers dolci alle mele nichel free:

Devo ammettere che sono andata molto a occhio con il limone e l’olio nell’impastare, perciò regolatevi ma non esagerate con le dosi.

Sciogliere la fecola di patate nell’acqua: il composto ottenuto sostituirà l’uovo nella ricetta.

Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola e impastare fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Io l’ho impastato per qualche minuto fino a che non l’ho sentito elastico sotto il palmo delle mani.

Ricoprire il panetto con la pellicola e riporre in frigo per almeno 1 h.

Riprendere il panetto e stendere l’impasto con un mattarello su un piano di lavoro infarinato.

Con una rotella da pizza, ritagliare l’impasto in rettangoli di circa 5 cm di lunghezza per 3 cm di altezza.

Sbucciare una mela e tagliarla a fettine. Spruzzare un pò di limone su di esse per non farle annerire.

Adagiare i rettangoli di impasto su una placca da forno ricoperta di carta forno.

Spennellare del burro di riso( io l’ho grattugiato perchè lo conservo in freezer), posizionare le fettine di mela, spennellare o grattugiare ancora del burro di riso.

Spolverare dello zucchero di canna sopra le mele. (Se non si soffre di allergie, anche una spolverata di cannella)

Volendo, si possono ritagliare dei rettangoli più lunghi e larghi che poi chiuderemo a fazzoletto come a formare un saccottino o uno strudel light. Fare delle incisioni con un coltello sulla superficie per far uscire l’umidità e spennellare del burro di riso.

Cuocere in forno già caldo a 180 °C gradi per 35/40 minuti in modalità statico. Gli ultimi minuti, se non si sono ancora dorate le mele, spostare sulla modalità ventilato. Quando le mele sono pronte si sente dall’odore che fuoriesce dal forno.

Io ho steso sottilmente l’impasto, ottenendo quindi delle basi sottili e croccanti, ma se preferite una versione più morbida, potete stendere un pò più spesso la pasta e, per dare una spinta in più, aggiungere un 1/2 cucchiaino di bicarbonato.

Ricetta nichel free, vegan, senza latticini e uova, light.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.