GAMBERI ROSA E PANOCCHIE DI MARE CON CARCIOFI

Gamberi rosa e panocchie di mare con carciofi

Questa  ricetta, gamberi rosa e panocchie di mare con carciofi, è molto nichelosa e, per chi è allergico alle proteine del latte, anche da evitare.

Una cosa che ho scoperto a mio discapito da poco e mi ha provocato qualche problemuccio è che i gamberi rosa vengono trattati con il latte per eliminare le impurità.

Per questo motivo fare molta attenzione a sciacquarli bene o evitate i gamberi rosa se avete problemi con le proteine del latte e il lattosio.

INGREDIENTI:

4 CARCIOFI TAGLIATI A SPICCHI

300  GR GAMBERI ROSA

8 PANOCCHIE DI MARE

OLIO, SALE E PEPE

VINO BIANCO 10 ML

PEPERONE DOLCE IN POLVERE

2 GR CIPOLLINA

SUCCO 1/2 LIMONE

Preparazione dei gamberi rosa e panocchie di mare con carciofi:

Partiamo pulendo i carciofi.

Togliamo le foglie esterne più dure; tagliamo la parte superiore violacea e dura; ne togliamo almeno 1 cm. Ripuliamo la base con un coltello e tagliamo in 4 parti il carciofo.

Eliminiamo  con un coltellino la parte interna pelosa e mettiamo gli spicchi in una ciotola d’acqua dove avremo aggiunto il succo di mezzo limone.

Lasciare in ammollo almeno 20 minuti per eliminare l’amaro dai carciofi.

Sciacquare i gamberi abbondantemente sotto l’acqua corrente per togliere la sabbia in eccesso.

Io normalmente taglio le zampette e le antenne in modo che non si stacchino durante la cottura, capitando poi sotto ai denti.

Sciacquare le panocchie di mare in abbondante acqua corrente per eliminare la sabbia in eccesso. Tagliare le zampette e le chele sotto alla testa, poi taglaire le alette sotto la pancia del crostaceo.

Far scaldare l’olio in una padella alta e capiente stile wok , versare i carciofi scolati e rosolare per qualche minuto, poi aggiungere un pò d’acqua per farli cuocere senza attaccarsi.

Cuocere i carciofi in padella per 15 minuti almeno. Sfumare con del vino bianco.

Una volta evaporato il vino, versare i gamberi e le panocchie e far andare la cottura per almeno altri 8/10 minuti.

Il piatto è  pronto per essere gustato da solo come secondo, ma può essere utilizzato anche come antipasto o per la pasta. Se la usate per la pasta, non fate seccare troppo l’acqua di cottura.

Ricetta sgarro  per i nichelini, da mangiare con moderazione e non in detox.

Per ricette di secondi senza nichel clicca qui.

By Lericettedikikalove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.