CANNOLICCHI GRATINATI

Cannolicchi gratinati

I cannolicchi gratinati sono gustosi da mangiare, anche se un po’ elaborati da pulire,come tutto il pesce del resto… peccati,pero , che rientri tra gli alimenti non concessi per chi allergico al nichel 😒

Però, se vi capita di mangiarli (non è detto che vi diano fastidio,ma nel caso, prendere la zeolite mezz’ora prima di pasti ad alto contenuto di nichel, può essere un aiuto) questa è la mia ricetta senz’aglio….

Io sono allergica all’aglio ma diffido di chi prepara il pesce con tanto aglio… è un brutto segno😠

Con la scusa che si usa l’aglio nel pesce(e non capisco perché visto che ne copre il sapore) molti ristoranti danno pesce vecchio  e poi ci si sente male a casa😡

Il pesce, se fresco, ha bisogno di pochi ingredienti per esaltarne il sapore, non coprirlo…le spezie possono dare un tocco al pesce.

INGREDIENTI:

1 RETINA DI CANNOLICCHI

PANE RAFFERMO Q.B.

OLIO 30 ML CIRCA

SALE E PEPE

VINO BIANCO 10 ML CIRCA

PREZZEMOLO

Preparazione dei cannolicchi gratinati:

Iniziamo lavando e pulendo i cannolicchi.

Prima di tutto vanno messi in una ciotola piena d’acqua salata per far spurgare la sabbia. Si tiene almeno una decina di minuti o più.

Con un coltello si pratica un’incisione al centro e si apre il cannolicchio.

Si alta l’estrenita inferiore e si toglie la parte nera che si trova sotto il “vermone” come lo chiamo io😬; quindi si riabbassa e si pulisce bene anche sopra, togliendo la sabbia che ci puo stare ancora.

Alzare l’estremità in basso
Togliere il nero è pulire bene anche sopra

Metterli a parte e continuare con gli altri.

Preparazione del pangrattato:

Prepariamo il pane per il gratin.

Prendiamo la mollica del pane raffermo e lo facciamo a pezzetti. Io lo metto in un tritatutto per farlo più piccolo, così è più facile usarlo.

Per i celiaci,  usare pane senza glutine per l’impanatura per il gratin.

Potete anche usare quello fresco tipo casereccio se lo andate a comprare apposta.

Se, invece, il pane si risulta troppo duro, lo potete immergere in un po’ d’acqua per qualche minuto per farlo ammorbidire. Andrà, quindi, strizzato bene e messo nella ciotola.

Mettere prima il sale e il pepe, mescolare bene, poi il prezzemolo, l’olio e il vino bianco

Mescoliamo bene il tutto fino a far assorbire bene i liquidi al pane. Con le mani ridiamo anche una separata al composto se troppo compatto.

Prendere un po’di pane così preparato e metterlo sopra il cannolicchio. Schiacciare leggermente con le dita e disporlo su una teglia.

Allineare tutti i cannolicchi

Ricoprire con un filo d’olio tutti i cannolicchi e cuocere in forno già caldo a 200 C gradi per 20 minuti circa.

I cannolicchi saranno pronti quando si sara formata la crosticina sul pane.

Sfornare e servire 😊

Ricetta sgarro per i nichelini. Da consumare con moderazione e non in detox. Adatta ai celiaci.

Per ricette nichel free clicca qui.

by Lericettedikikkalove

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.