PASTA FROLLA SENZA UOVA E NICHEL

Pasta frolla senza uova e nichel

crostatina vegan senza nichel

L’allergia alle uova è una brutta faccenda, perchè, insieme a burro e latte sono la base del 90% dei dolci se non di più e di molte preparazioni.

Devo ammettere che, inizialmente scoprire di essere diventata allergica a tutte queste cose, che adoro mangiare tra l’altro, mi aveva un attimo abbattuto ma poi mi sono fatta forza e ho iniziato a studiare i metodi per sostituirli, soprattutto per i dolci, da gran golosona che sono e intenzionata fermamente a non rinunciarci.

Ho fatto diversi esperimenti e tentativi ( ho provato anche a farne una con la farina di riso ma per ora non ho ancora avuto un risultato che mi piaccia…l’ultimo esperimento ha creato una base gluten free ottima da usare in mancanza di martelli!!ahahaah).

Questa ha un buon sapore e una consistenza molto simile alla frolla classica, anche nelle sue varianti.

Lo so che la pasticceria è chimica e le dosi devono essere perfette(infatti faccio un sacco di danni) ma io vado molto ad occhio e cambio le dosi durante l’impasto o le decido al momento in base al risultato che ho in mente, anche se spesso non coincide alla realtà.

Mi diverto in cucina…sembro il piccolo chimico!!ahaha…come si dice…di necessità, virtù!!

INGREDIENTI PER STAMPO DA 26 CM:

250 GR FARINA 00

80 GR OLIO

100 GR ZUCCHERO A VELO

BUCCIA DI 1/2 LIMONE

SUCCO DI 1/2 LIMONE

1/2 CUCCHIAINO DI BAKING POWDER ( oppure 2 gr di cremor tartaro + + 2 gr di bicarbonato)(FAC)

70 GR ACQUA

Preparazione della pasta frolla senza uova e nichel:

In una ciotola mettere tutti gli ingredienti secchi e mescolare; in un’altra tutti i liquidi.

Unire i due composti e amalgamare il tutto fino ad ottenere un panetto omogeneo.

Far riposare in frigo per 30 minuti.

Su un piano di lavoro infarinato, stendere la frolla ad uno spessore di 1/2 centimetro, con l’aiuto di un mattarello.

Se non avete il matterello, potete stendere la pasta su due fogli di carta forno.

formare un panetto
bucherellare con una forchetta

Oliare e infarinare lo stampo, poggiarvi la frolla stesa e bucherellarla con una forchetta.

I fori servono a non farla gonfiare durante la cottura.

Scaldare il forno statico a 180°C gradi.

Mettere un peso sopra la frolla( fagioli o ceci secchi, perle di ceramica per frolla, sale grosso, ecc per evitare che si gonfi durante la cottura) e cuocere per 20 minuti.

Togliere il peso dalla crostata e far cuocere la base altri 10 minuti per dorare il centro in modalità ventilato.

Sfornare e far raffreddare la base che poi utilizzerete per le vostre preparazioni.

Se non potete usare neanche il cremor tartaro e il bicarbonato, potete sempre eliminarli dalla preparazione.

Nella frolla non è necessario il lievito, in realtà, ma si preferisce metterlo quando si vuole avere una consistenza più friabile e morbida.

Senza lievito, otterrete, comunque, un ottimo risultato, con una frolla leggermente più croccante.

Nella preparazione delle pasta frolla classica, di norma, non è previsto l’uso del lievito ma, nella pasta frolla senza uova e nichel, conviene metterne un pochino per avere una spinta lievitante che manca senza le uova.

2^ VARIANTE:

250 GR FARINA 00

100 GR OLIO EVO

100 GR ZUCCHERO A VELO

BUCCIA DI 1/2 LIMONE

SUCCO DI 1/2 LIMONE

40 ML ACQUA

1/2 CUCCHIAINO BAKING POWDER (oppure 2 gr cremor tartaro+2 gr bicarbonato)

Preparazione della pasta frolla senza uova e nichel:

Volendo, potete anche ridurre l’olio. Io spesso ne uso 60/70 gr ma dipende sempre dalla preparazione che intendo fare e se noto che ho bisogno di una frolla con meno olio( se notate, una volta tolta dal frigo, che trasuda olio, allora ne avete messo troppo in proporzioine alla farina e al resto degli ingredienti)

Per la video ricetta clicca qui

Ricetta vegan (senza latte, burro e uova), senza nichel, senza lattosio, senza proteine del latte; senza lievito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.